Utente 886XXX
Salve,
sono una ragazza di 23 anni. Soffro da sempre di problemi gastro-intestinali dovuti principalmente a stati ansiosi.
Nell'ultimo periodo, circa 2 settimane fa, ho cominciato ad avere nausea, spossatezza, astenia il tutto preceduto da dolori muscolari, ingrossamento dei linfonodi e febbricola.
Dopo queste varie manifestazioni,peraltro da me sottovalutate, ho avuto un forte dolore localizzato all'ipocondrio destro che mi ha portata in ospedale dove tutti gli accertamenti del caso sono risultati nella norma.
Ho eseguito una ecografia all'addome superiore e tutti gli organi non presentano alcun problema a livello di funzionalità e dimensione.
Premettendo che il dolore è passato da tipo colico a dolore persistente ma sopportabile e che si irradia alla scapola destra, è possibile escludere del tutto patologie a livello delle vie biliari? Dall'ecografia è possibile escludere una epatite?
Tutt'ora a distanza di 5 giorni dall'evento acuto soffro ancora di astenia e inappetenza. A cosa potrebbe essere dovuto questo dolore? E' possibile ricondurlo all'intestino irritabile? O ad una appendicite, avendo tra l'altro riscontrato nelle analisi del sangue linfociti piuttosto alti (62% del totale)?
Grazie in anticipo per il servizio che offrite.
Attendo vostre risposte.
[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
una patologia delle vie biliari si riconosce dall'ecografia e dagli esami del sangue che evidenziano, se presenti, alterazioni della bilirubinemia, e degli enzimi epatopancreatici. In caso di epatite o epatopatie in genere gli stessi enzimi sono alterati, con positività dei marker's dell'epatite.
Il dolore quando presente deve innanzitutto essere distinto se di tipo viscerale o muscolare. Nel primo caso in ipocondrio dx oltre che a patologia epato-bilio-pancreatica può essere indotto da patologia gastro-duodenale e colon irritabile. Nel secondo caso una va investigato durante alcune manovre cliniche.
Per tale motivo non è possibile, in assenza di una visita diretta, esprimere pareri attendibili.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 886XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dr. Nardacchione,
la ringrazio per la sua risposta.
In effetti attendo i risultati dei marker's di epatite ed anche di altre malattie infettive. Spero sia tutto una "semplice" manifestazione ansiosa, che purtroppo mi accompagna da anni.
La ringrazio davvero e se non le crea problemi, le farò sapere le ultime novità.
Cordiali Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Gentile amica,
mi fa piacere e non mi crea nessun problema avere sue notizie che mi auguro possano essere sempre migliori.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 886XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dr. Nardacchione,
come promesso la aggiorno sui fatti.
Ritirato l'esito delle analisi del sangue risulta una negatività ai marchers delle epatiti e tutti i risultati riguardanti sono nella norma compresi quelli del fegato.
Il mio medico di famiglia mi ha fatto eseguire un Breath Test per il lattosio dal quale è risultato un malassorbimento dello zucchero e quindi sto seguendo una dieta priva di tale sostanza nella speranza che fosse questa la causa dei vari malesseri.
Inoltre, data la presenza di reflusso gastrosofageo accertato da una endoscopia l'anno scorso, ho ripreso la cura con pantorc 40 e fermenti lattici.
Il dolore però è quasi sempre presente e si irradia anche alla spalla. Inoltre è presente dolore alla pressione anche alla fossa iliaca destra. Il tutto è accompagnato da inappetenza serale.
Ho ripetuto solo emocromo e VES e i valori risultano ancora nella norma.
Attendo di eseguire una visita gastroenterologica.
Al momento secondo il suo parere, posso essere tranquilla ed esludere patologie serie alle vie biliari?
Secondo lei, il tutto potrebbe essere dovuto all'intolleranza? Ci sarebbe qualche esame più approfondito che potrebbe consigliarmi?
La ringrazio anticipatamente per il consulto.
[#5] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Gentile signora
non è facile rispondere senza averla visitata tuttavia ragionando insieme un dolore in ipocondrio dx può dipendere dall'intolleranza alimentare, ma se si irradia alla spalla fa pensare ad una patologia biliare (calcolosi della colecisti) mentre il dolore in fossa iliaca dx potrebbe trattarsi di un disturbo del colon.
Come vede si tratta sempre di patologie di interesse gastroenterologico e credo che la cosa migliore a questo punto sia quella di effettuare una visita gastroenterologica, che lei ha già prenotato.
Sarà il collega stesso, dopo la visita a suggerirle gli accertamenti più opportuni.

Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 886XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore,
la ringrazio davvero. Mi farò risentire per eventuali novità.
Cordiali saluti.