Utente 437XXX
Salve, sono una ragazza di 20 anni che scrive da Palermo, e gradirei ricevere delle informazioni riguardanti il probabile costo di un apparecchio pre-operazione chirurgica, per preparazione a un intervento di chirurgia maxillo facciale per risolvere i miei due grossi fastidi, con i quali convivo da fin troppo tempo: la mandibola arretrata che si apre a zig zag (che mi si è già bloccata un paio di volte al lato sinistro, e che spesso mi crea problemi nella masticazione, in quanto crea dolori improvvisi durante il movimento, proprio da un giorno all'altro) e la parete gengivale superiore che andrebbe accorciata, NON per un fatto estetico ma in quanto risulta invadente e mi crea dolori (giornalieri) e una malocclusione. Dall'età di 14 fino ai 16 anni ho curato con un apparecchio ortodontico la mia seconda classe (piuttosto grave), ma lì "si sono potuti risolvere solo i problemi legati ai denti e non modificare la struttura ossea in sé", così mi ha detto il chirurgo esperto in maxillo facciale pochi giorni fa, quando gli ho portato la radiografia da lui richiesta. Mi ha detto che sì, ho una malocclusione e l'unica maniera per risolverla (così come mi avevano detto tutti gli altri esperti ai quali mi ero rivolta in precedenza) è proprio l'intervento chirurgico, che sarebbe a carico del SSN. Mi ha dato quindi il nome dell'ortodontista che va spesso lì in ospedale e domani prenderò un appuntamento, perché ovviamente per mettermi in lista devo prima far fare a lui lo studio del caso ed iniziare il percorso di 1 anno di ortodonzia pre-operatoria. Ora, gli ultimi paletti che mi dividono dall'intervento sono proprio quelli relativi al costo dell'apparecchio che dovrei portare nell'arco di quell'anno (non so se si aggiunge sempre la post-operatoria, non mi è stato accennato). I miei denti sono chiaramente tutti dritti, ma a detta del chirurgo ho comunque bisogno di questo apparecchio perché è andrà a svolgere un lavoro differente, di "preparazione". Le mie domande sono le seguenti:
Quale potrebbe essere quindi il costo per un anno di apparecchio?
Qual è l'opzione meno costosa che potrebbe fare al caso mio, visto la non grande disponibilità economica al momento?

Purtroppo la mia paura è dover aspettare ancora altri anni perché non posso permettermelo...
Grazie mille a chi si metterà a mia disposizione per una risposta, attendo. :)

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Salve,riporto inizialmente alcune sue frasi,perchè l'approccio che vuole intraprendere non sembra corretto : .."......un intervento di chirurgia maxillo facciale per risolvere i miei due grossi fastidi, con i quali convivo da fin troppo tempo: la mandibola arretrata che si apre a zig zag (che mi si è già bloccata un paio di volte al lato sinistro, e che spesso mi crea problemi nella masticazione, in quanto crea dolori improvvisi durante il movimento..............."
La seconda classe che riferisce di avere,malocclusione con mandibola retrusa,provoca una dislocazione posteriore dei condili mandibolari e dell'apparato capsulo-ligamentoso dell'ATM e del relativo menisco.
Tale situazione comporta una alterata cinematica mandibolare con disturbi che lei ha già ,mandibola che si muove "a zig-zag", locking articolari o "blocchi",
dolori improvvisi,e credo anche rumori articolari,mal di testa,
cervicalgia ed anche probabili problemi posturali.
Il tutto configura un disturbo temporo - mandibolare che si colloca meglio in un quadro sindromico definito Disordine-Cranio-Cervico-Mandibolare.
È anche probabile che una terapia ortodontica non corretta possa aver slatentizzato i sintomi o averli accentuati.
La soluzione prevede un approccio GNATOLOGICO ,con una valutazione preventiva prima di una terapia (leggi BITE) ,anche con l'ausilio di indagini radiologiche,quali ad esempio una Cinerisonanza dell'ATM( secondo molte scuole di pensiero ).
Pertanto non è un trattamento chirurgico-ortodontico iniziale il corretto timing,ma un approccio teso a "riposizionare " la mandibola ,eliminare eventuali locking,
eliminare la sintomatologia riferita sino ad arrivare ad una "occlusione neuro-muscolare stabile", in ASSENZA DI SINTOMI DISFUNZIONALI.
Pertanto le consiglio di consultarsi con un Collega esperto di Gnatologia per inquadrare bene il problema e porre in essere le misure terapeutiche necessarie.
Successivamente,una volta stabilizzata si puo' pensare ad intraprendere un iter chirurgico-ortodontico complesso,
i cui costi possono essere molto variabili e non quantificabili .
Ma se le interessa più la FUNZIONE che l' ESTETICA,rifletta
prima di" concedersi al bisturi".
I problemi disfunzionali non trattati possono evolvere in maniera grave,e un approccio irreversibile come l'ortodonzia abbinata alla chirurgia,possono renderli difficili o impossibili da risolvere.
Cordialita '
Dr Luigi De Socio



https://it.linkedin.com/in/luigi-de-socio-9bb60343
[#2] dopo  
Utente 437XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio molto Dr. De Socio per la sua risposta. Sì, inizialmente volevo rivolgermi a uno gnatologo, ma credevo che un bravo ortodontista potesse risolvere questi problemi di collocazione senza bisogno di contattare "terzi"... lei crede che, vedendo il mio caso, possa essere l'ortodontista stesso a dirmi di rivolgermi prima a lui e dopodiché prepararmi all'intervento?
Una domanda: per quanto riguarda l'avanzamento della mandibola, è possibile tramite gnatologo o si necessita per forza della chirurgia?
Inoltre, affidandosi a uno gnatologo convenzionato, è possibile che le cure vengano gratuite?
Per quanto riguarda la mia parete gengivale, però, di certo non esistono altre soluzioni, e vorrei risolverla il prima possibile...

In generale, affronto di una preparazione prechirurgica abbastanza semplice, utilizzando un apparecchio classico, con 3.000/4.000 euro potrei rientrarci? Al di là del prezzo che questo specialista mi farà, intendo... potrei trovare chi può farmelo rientrare in quella cifra? È nella media?

Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
L' ortodontista non può sostituirsi allo Gnatologo perché come le ho spiegato
il trattamento ortodontico ed eventualmente quello chirurgico sono irreversibili e se non tratta prima la problematica disfunzionale,potrà avere solo ulteriori problemi non sempre risolvibili.
L'avanzamento della mandibola così come la risoluzione della protrusione della mascella richiede la chirurgia. La funzione dell' ortodontista e' solo quello della
"decompensazione " dentale.
Il tutto deve avvenire anche sotto controllo gnatologico in quanto il BITE che le farà lo Gnatologo sarà utilizzato successivamente dal chirurgo per il riposizionanento delle basi ossee, ed al l'ortodontista come "guida spirituale "....
La risoluzione "della parete gengivale" presumendo trattarsi di proalveolia o protrusione del mascellare ,ossea e dento alveolare,rientra
nel trattamento combinato chirurgico-ortodontico.
Sui costi non mi pronuncio ,perché vedo il suo problema da un punto di vista prevalentemente funzionale,anche se mi occupo di ortodonzia.gnatologia e chirurgia.
Parli prima col famoso Gnatologo ,poi pensi all'estetica.
Non si metta fretta e consulti le persone
adatte,anche rivolgendosi alla Clinica Odontostomatologica dell'Universita'
A Palermo inoltre c'è un famoso Gnatologo di indubbia fama.....
Cordiali Saluti

[#4] dopo  
Utente 437XXX

Iscritto dal 2017
Ho appena fatto la richiesta per una prima visita dallo Gnatologo, la ringrazio per avermi spiegato bene la situazione.
Se qualcun altro se la sente di ipotizzare una fascia di prezzo che crede possa essere giusta nel mio caso, anche privatamente, la prego di contattarmi, perché vorrei essere preparata nel momento in cui mi si propone qualcosa di più o meno esagerato, così che io sappia se sia meglio rivolgermi ad altri o agire diversamente.
[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Penso che sul sito Medicitalia+ non troverà preventivi di spesa,perchè sarebbe oltretutto un fatto anti etico,piuttosto
chieda in giro dove risiede a più colleghi che si occupano
delle discipline odontoiatriche in questione,e poi deciderà
serenamente ,facendo un passo per volta.....
Buona Serata
[#6] dopo  
Utente 437XXX

Iscritto dal 2017
Va bene, grazie mille :)
[#7] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"affronto di una preparazione prechirurgica abbastanza semplice, utilizzando un apparecchio classico, con 3.000/4.000 euro potrei rientrarci? Al di là del prezzo che questo specialista mi farà, intendo... potrei trovare chi può farmelo rientrare in quella cifra? È nella media?"

Forse il dr. De Socio non è stato ben compreso.
Il prezzo da lei indicato è veramente ASSURDO.

Assurdo non perchè non sia congruo per la prestazione, lo è, e anche forse sotto la media, ma perchè NON E' QUELLO CHE SERVE A LEI.

PRIMA risolve i problemi funzionali con una opportuna terapia gnatologica, POI fa tutta la chirurgia che vuole se è il caso, con il rischio di vanificare il lavoro dello gnatologo e far tornare i problemi funzionali.

E' stata avvisata, è molto giovane, ed è adrona del suo destino e della sua salute.
Una volta che è stata operata, non può più tornare indietro, neppure se l'operazione non è servita a nulla o peggio anche se ha aggravato la situazione e i sintomi.
E non pensi sia un evento tanto raro.
[#8] dopo  
Utente 437XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio per la sua risposta.
Come ho già detto, andrò in visita da uno gnatologo per risolvere i problemi funzionali dell'arcata inferiore, prima di tutto. Se lí si risolvesse il problema in maniera ottimale e non sentissi più la necessità di una chirurgia, allora non la farò. Per quanto riguarda l'arcata superiore, purtroppo, non c'è nient'altro da fare. Non mi permette una chiusura in modo naturale. Da rilassata, la bocca è aperta, e ho come la sensazione di un piccolo muro poggiato delicatamente sul labbro anche cosí. Se vado per chiudere, è una tortura tutto il tempo: mi si conficca nel labbro e spesso per questo mi si spacca in mezzo. Ho certi momenti dove riesco a non farci troppo caso, altri (come stasera, in macchina) dove non ci penso assolutamentr ma, improvvisamente, mi dà ancora piú fastidio del solito, allora mi innervosisco fortemente fino alle lacrime e non riesco a stare tranquilla con me stessa, figuriamoci in mezzo alla gente. È una tortura fisica e mi rovina l'umore. Io non posso non fare la chirurgia, capisce?
[#9] dopo  
Dr. Luigi De Socio
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Bene,capiamo la sua necessità ma questo dovrà avvenire solo dopo un raggiunto equilibrio neuro-occluso-muscolare come già spiegatole.
Comunque per quanto riguarda il "problema prezzo "tenga presente
che il SSN riconosce prestazioni Maxillo -Facciali in caso di "gravi
problemi all'apparato masticatorio" (NON PER PROBLEMI ESTETICI).
E mi sembra che lei questo lo sappia.Tenga anche presente che con
la SURGERY FIRST ( ne parli col chirurgo) viene bypassata la decompensazione ortodontica iniziale ,che verrà effettuata solo dopo l'intervento e per un breve periodo di tempo........
OK?
Stia Bene