Utente 282XXX
Salve, vorrei porre questa domanda: ho 53 anni e sono in sovrappeso, da molti anni, di una ventina di chili, sono iperteso e assumo la mattina bisoprololo 3.75 e Giant dopo un'ora, dopo pranzo cardirene 75. La P.A. è sotto controllo, in media a riposo è ca 120/75. Il mio problema adesso è la glicemia, infatti i valori dell'ultimo prelievo sono: Glicemia a digiuno 163, emogl. glicata 8.2, ast 31, alt 57, ggt transf. 105, omocisteina 9.68, colesterolo tot 153, hdl 38, trigliceridi 82. E' anche vero che nell'ultimo periodo (dal Natale specialmente!) ho esagerato col cibo pur essendo consapevole di avere i valori glicemici tendenti verso l'alto. Vorrei sapere però se: E' diabete? Anche l'assunzione di questi farmaci, da molti anni, può contribuire ad elevare certi valori? Vi è possibilità di porre rimedio? Può regredire?
A marzo 2016 la glicemia a digiuno era 110 e la glicosilata 6.4, gli altri valori nella norma.
Mia madre è anch'essa diabetica e mio padre è deceduto a 67 anni per infarto.
Sono un utente preoccupato, in attesa di un Vs consulto, anticipatamente ringrazio.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Mario Manunta
28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente, non deve preoccuparsi, ma intervenire in modo attivo. Le suggerisco di parlarne con il suo Medico Curante che la avvierà a terapia mirata, dandole i giusti consigli per uno stile di vita corretto (dieta e attività fisica), in quanto si tratta già di Diabete Mellito Tipo 2. Il suo valore di emoglobina glicata di 8.2% è indicativo di una glicemia media di 188,6 mg/dl.
I suoi valori glicemici di Marzo 2016 erano già indicativi di "Alterata Glicemia a Digiuno" e già da allora sarebbero stati degni di un trattamento dietetico mirato, con riduzione della sedentarietà ed incremento dell'attività fisica.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille Dr Manunta, già mi sono messo a dieta. Il mio medico di famiglia in verità, è da molto tempo che mi invita a fare una dieta e att fisica, mi ha detto in effetti le sue stesse cose, mi ha fatto iniziare con metformina 500mg ai pasti in attesa di andare dal diabetologo (purtroppo 1° app utile 15 marzo!). Colgo l'occasione di chiederle: Ma se il valore glicemico, nei prox tre mesi, dovesse rientrare nei limiti accettabili, potrebbe essere sospesa la cura farmacologica?
E' possibile convivere col diabete senza andare incontro a spiacevoli conseguenze? O queste sono per così dire "obbligatorie?". Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Mario Manunta
28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Gentile Utente, mi fa veramente piacere apprendere che già ha intrapreso la giusta strada per correggere la sua condizione metabolica. Il suo Medico Curante le ha già dato lo spunto corretto. La visita Diabetologica avrà solo lo scopo di rafforzare quanto già prescritto dal Medico di Famiglia. Per quanto riguarda la risposta alla sua domanda, non può essere che affermativa! Si, si può convivere benissimo e condurre una vita assolutamente normale come se il diabete non esistesse. Desidero ricordarle che esistono diversi Campioni dello Sport, comprese alcune "Medaglie Olimpiche" che hanno il diabete, eppure...
Complimenti per la sua determinazione e cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille Dr Manunta, le sue parole mi confortano e di stimolano ancora di più! Saluti.