Utente 432XXX
Salve a tutti e grazie in anticipo .
Circa un mese fa ho notato una formazione dura tra le gengive e il palato mi sono rivolto al dentista che inizialmente sospettava si trattasse di pemfigoide (non so il perché) dopo qualche settimana mi disse si trattava di un ghiandola salivare infiammata non contento della sua risposta mi sono rivolto da un altro dentista che mi ha prescritto alcuni esami il primo fu una panoramica che rilevava la presenza di un granuloma apicale di 22 con note di paradontite successivamente feci una tac come beam delle arcate mascellari superiori con esito negativo a granulomi apicali e a formazioni cistiche dopo una settimana notai la presenza di una nuova formazione pero stavolta non era arrotondata bensì appuntita preoccupato mi recai dal otorino che dopo una visita mi disse "si tratta di una spina ossea , hai anche dei residui tonsillari infiammati e una parotide leggermente piu grande dell'altra che deve essere tenuta sotto controllo '' .
Le mie domande sono queste
Cosa sono queste spine ossee ?
Possibile che la tac non abbia rilevato questa spina ossea ?
Se fosse una spina ossea non dovrebbe essere bianca ?
Grazie mille per il vostro aiuto spero di essere stato il piu chiaro possibile. Cordialmente vi saluto e vi ringrazio
[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Salve, risulta strano che un granuloma sul 22 presente sulla panoramica,scompaia dopo aver eseguito una CBCT...però tutto è possibile......
Se questa "spina ossea " appuntita fosse di colore chiaro,dovremmo pensare ad un dente sovrannumerario(spesso presente in sede retroincisiva).....ma si vedrebbe sia con la panoramica che con la TAC.
Potremmo anche pensare ad un'esostosi o torus palatino ,che credo sia l'ipotesi più verosimile,purtroppo senza poterla visitare,non ne possiamo avere la certezza.
Personalmente consulterei un terzo dentista.
Buona Serata
[#2] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio vivamente per la sua fulminea risposta . Volevo precisare che le formazioni sono due una arrotondata l'altra è appuntita entrambe sono riscontrabili solo attraverso il tatto inoltre la prima supera di poco il 6 ml mentre la seconda non supera 3 ml non sono dolenti e accanto vi è un rigonfiamento che sembra contenere del liquido . Comprendo che lei non può effettuare una diagnosi attraverso uno schermo ma volevo chiederle alcune cose .
La tac se effettuata correttamente è un esame affidabile al100% nel escludere patologie come cisti e tumori ?
Secondo la sua esperienza quale sarebbe lo specialista piu qualificato al quale dovrei rivolgermi tra otorinolaringoiatra , odontoiatria e chirurgo maxillo facciale ?
Le auguro una buona serata
Cordialmente la saluto e la ringrazio
[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
La TAC eseguita è affidabile,andrebbe completata con una TC
Massiccio Facciale, ma non ci permette di verificare con sicurezza se il "rigonfiamento contenente liquido" è ad esempio un mucocele(cisti da ritenzione mucosa di pertinenza ghiandole salivari),ove sarebbe piu' indicata a completamento una RNM.
L'esame obiettivo è comunque il primo passo ,e mi affiderei
o ad un collega esperto di PATOLOGIA ORALE, o ad un Collega
Maxillo-Facciale.
Buona Serata