Utente 823XXX
Buona sera, sono un ragazzo di 23 anni e da un po' di tempo ho riscontrato dei linfonodi ingrossati sul collo, clavicole e (credo) sull'inguine.
Li ho fatti controllare al mio medico, che mi ha rassicurato dicendomi che quelli nel collo non sono preoccupanti (perché se ingrossati davvero sarebbero belli gonfi e io ho solo delle palline, tranne una, a malapena riscontrabili alla palpazione) e quelli nell'inguine addirittura secondo lui sono tipo cisti di grasso (che oltretutto credo di avere da tempo).
Comunque su mia insistenza, per tranquillizzarmi mi ha fatto fare un'ecografia al collo, che ha rilevato la presenza di una tumefazione adenopatica reattiva e altri linfonodi reattivi, tipo 7/8, (sia a dx che a sx) fino alla massima dimensione di 18mm.
L'ecografista il giorno dell'esame inoltre, lasciandomi perplesso, ha esordito dicendo: "Tranquillo, non è un tumore, sei giovane e un po' di linfonodi reattivi sono nella norma"..
Da li purtroppo mi sono un po' "informato" sulla questione in internet, e vorrei sapere, dato che i linfonodi non sono regrediti (però me li sono un pochino massacrati toccacciandoli), anzi credo che siano aumentati (forse anche dietro il ginocchio), se l'ecografia è sufficiente ad escludere un linfoma.
Aggiungo che, credo in conseguenze di stati ansiosi, mi sento tutta una serie di sintomi: sudorazione mai abbondante, sono più vampate (anche notturna, mi è capitata 3 volte e mai abbondantissima, ma o ero in un ansia pazzesca o dormivo con il cane sul letto, o con 2 coperte..) oppure dolori alle articolazioni (però faccio palestra), non perdo peso ma non ingrasso nonostante mangi abbastanza (dal primo di gennaio ho fatto una dieta e ho perso più di 15 kg), febbriciattola non a livelli costanti e tipo 37,2 (però magari ho fatto tardi la sera prima, ho bevuto un po' d'alcool e ho dormito 5 ore).. i sintomi devo considerarli attendibili o dati solo da suggestione?
So che la cosa può sembrare stupida: il mio medico mi ha detto che sto benissimo, che l'ecografia non me l'avrebbe nemmeno fatta fare se io non avessi insistito, e si rifiuta di farmi fare gli esami del sangue, eseguiti un anno fa e nei parametri, perché secondo lui non sussistono i presupposti.. Io vorrei fidarmi, ma l'ansia spesso prende il sopravvento..
Posso stare tranquillo, dovrei rivolgermi ad un ematologo/oncologo.. L'ecografia al collo è sufficiente per tranquillizzarmi, è possibile che al momento nel collo non si vedesse nulla e invece in un secondo momento..
Sono un po' spaventato..
Confido in una vostra risposta, ringrazio anticipatamente
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

i linfonodi reattivi (reagiscono ingrossandosi) possono persistere aumentati di volume per lungo tempo.

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40590

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/lifonodisentinella.htm

Ha fatto quel che doveva fare.

Cordiali saluti