dita  
 
Utente 438XXX
Salve, Vi scrivo per chiedere un consulto. Partendo dal fatto che sono un ragazzo omosessuale e che ho una vita sensuale molto promiscua ma sono molto attento. Ho un ruolo sensuale sia attivo che passivo. Comunque vorrei un consulto in quanto ultimamente non ho una forma fisica al top. Da un mese abbondante ho un lieve raffreddore e dolori muscolari che sono molto strani. Iniziano ad essere moderati e poi atroci, ad esempio l'altro giorno non potevo neanche muovere il ginocchio. Poi se sollevo il braccio e ho il phon, dopo 30 secondi mi stanco, e per non parlare dei dolori al coccige, gomiti e mani. Poi mi sono comparse ogni tanto dei ponfetti sui palmi delle mani e sulle dita (tipo uno o due ) che sembravano pizzichi di insetto. Ho inappetenza, ma fame, brividi ma non febbre, lingua leggermente bianca, fotofobia, sensazione di perdita di equilibrio e difficoltà di concentrazione, nausea saltuaria e una pseudopiaghetta in bocca. Cosa più assurda, feci lente da due mesi nonostante la terapia con il normix. Ho dolori all'interno dei pettorali, collegabile magari a linfonodi ascellari gonfi e dolori al collo e all'inguine. Adesso voglio solo sapere se tutto ciò è collegato ad un probabile contagio da hiv oppure no, e magari mi piacerebbe ricevere informazioni riguardo il contagio i sintomi e tutto il resto. In attesa di una Vostra risposta Vi porgo cordiali saluti. Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
i sintomi che descrive non possono essere valutati telematicamente ma necessitano di una visita diretta.
Il modo migliore per escludere l'infezione da HIV è effettuare il test HIV I-II di IV generazione e contestualmente anche una sirologia di screening per la Sifilide (VDRL - TPHA).
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 438XXX

Iscritto dal 2017
Innanzitutto grazie per la risposta, ma quello che vorrei sapere è se questi sintomi potrebbero essere correlati ad un eventuale contagio.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
forse non mi sono spiegato.
Le ribadisco che qui non siamo con la sfera di vetro ma in un sito dove i medici fanno i Medici.
E un Medico per poter sospettare qualcosa ha bisogno di visitare.
Capisco la sua angoscia ma le ribadisco che l'unica soluzione per placarla è fare i tests: se risulteranno negativi credo che molti dei suoi sintomi scompariranno.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.