cuore  
 
Utente 900XXX
Salve,
ho 23 anni e sono mamma di un bimbo di 3 anni...dopo il parto mi è stato diagnosticato l'ipotiroidismo così ho iniziato a prendere l'eutirox.
in contemporanea avvertivo delle palpitazioni e molte exstrasistoli così ho smesso di prendere le compresse.
ho eseguito un ecocuore e ho messo l'holter 24 ore,è risultata una tachicardia con battiti di 90 al minuto,con qualche extrasistole benigna e l'ecocuore normale.
dopo questi esami ho ricominciato la cura per la tiroide senza avere più problemi cardiaci solo poche extrasistoli ogni tanto.
dopo i medici mi hanno detto che più che altro era una cosa ansiosa.
spesso però avverto delle fitte al lato sinistro e ho paura,sono anche andata dal cardiologo dopo questi dolori e ho fatto un elettrocardiogramma e il medico mi ha tranquillizzata dicendo che sono dolori muscolari.
ho portato l'holter,fatto un ecocuore,elettrocardiogrammi vari,le analisi sono buone tranne che per la tiroide...perchè allora ho paura che possa venirmi un infarto?
sono un pò ipocondrica ma ultimamente sto andando a correre poichè sono un pò tachicardica(sono ansiosa)durante la corsa sto benissimo anche se ho paura che possa venirmi qualcosa all'improvviso e anche dopo,appena torno a casa al minimo doloretto vado nel panico.
è assurdo lo so... ma quali esami posso fare ancora per stare tranquilla?
ho perso 3 nonni su 4 per problemi cardiaci all'improvviso...uno per cardiopatia dilatativa gli altri infarto e da allora mi è iniziata sta fissa!
Essendo sposata poi prendevo la pillola ma leggendo tra gli effetti collaterali infarto e trombosi ho smesso e ho il terrore di ricominciare perchè sono sicura che appena inizierò incominceranno le fitte a sinistra.
Spesso ho delle fitte a sinistra a volte localizzate,altre no,a volte invece a destra poi peso sullo stomaco.Non riesco a capire,se sono dolori muscolari, come dice il medico ,perchè mi vengono sempre a sinistra?
Che cosa mi consiglia?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, cosa dirle?
Lei fa un'analisi precisa della sua situazione: avverte chiaramente dei disturbi di probabile origine cardiaca: pratica tutti gli esami...ma niente è sana!
Ma poichè tre nonni sono morti di cardiopatie, si chiede come è possibile che sia sana?
Sinceramente spero che la sua familiarità per cardiopatie si sia fermata alla generazione precedente!
Questo lungo preambolo è solo per dirle che non v'è esame che le può dire che è sana e visto che per stare bene bisogna avere "mens sana in corpore sano" stia tranquilla e viva con più spensieratezza la sua vita.
Non si fissi!
Saluti
[#2] dopo  
Utente 900XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille...
i miei genitori fortunatamente non hanno problemi,solo pressione alta!
comunque i vari esami non li ho fatti ultimamente ma circa 2 anni fa e l'ultima volta che ho fatto un elettrocardiogramma è stato a giugno.
Non so,ora che è passato un pò di tempo e comunque sento questi dolori,non è che è potuta peggiorare qualcosa?
ho sentito di malattie cardiache nascoste che si vedono solo con certi esami,non so...o di calciatori che sono morti sul campo improvvisamente pur essendo sani e giovani, affetti da malattie al cuore non facili da vedere.
Quindi secondo lei sono sana?
mi scusi per l'insistenza..
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, perchè alla sua giovane età vuole angustiarsi di patologie...immaginarie? Se gli esami che ha praticato sono nella norma, se è ....ancora giovane molto probabilmente è "ancora" (è un eufemismo) sana! Si rallegri! Sorrida alla vita.....e non insista!
Saluti