Utente 430XXX
Salve sono un ragazzo di 24 anni..sono circa 2 settimane che ho una sensazione di debolezza cronica che non riesco a superare senso di equilibrio instabile quando sono in piedi gambe e braccia molli a cui si aggiungono fitte intercostali nel tratto delle ascelle e del petto,colore più pallido del solito della pelle, occhiaie che non se ne vanno anche dopo un sonno ristoratore e spasmi e rumori del tratto digestivo soprattutto del tratto intestinale a destra..aggiungo anche che ultimamente sono un po' stressato di mio un po' ansiolitico lo sono sempre stato..per questo mi sono recato a fare le analisi del sangue ed è tutto ok tranne il valore assoluto dei linfociti che è 2,78 invece di un Max di 2.57 e anche L elettrocardiogramma risultava ok..però ecco anche dopo ciò tutti i sintomi che avevo sono rimasto cosa posso fare?
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
se lei si vede pallido e con le occhiaie ma il suo emocromo è normale, al pallore non corrisponde una anemia.
Del resto il suo emocromo e gli altri esami che ha fatto lei dice che sono OK e noi ne prendiamo atto, ma non possiamo esprimere alcun giudizio.
Per quanto riguarda i disturbi intestinali: occorre che qualcuno la visiti: è probabile che lei soffra di sindrome dell'intestino irritabile e che abbia preso la forma virale gastroenterica che circola ancora in italia.
Concludendo: le si può dire ben poco per via telematica senza visitarla. Forse qualcosa in più gliela potrebbe dire il suo curante se è uno di quelli che ancora visitano il paziente e lo ascoltano.
La sua ansia, che si percepisce più come una depressione ansiosa, va posta all'attenzione di uno specialista e va curata; lei ha commesso un lapsus definendosi ansiolitico: sicuramente lei non ha proprietà ansiolitiche ma se usa questa classe di farmaci tenga conto che non servono a curare i suoi disturbi, possono aggravare sindromi depressive che tendono a divenire inibite e rendersi responsabili di una sintomatologia "astenica".
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
Grazie per la risposta,No non prendo nulla per l ansia e nemmeno voglio prendere nulla,ammetto però che fumo hashish e marijuana regolarmente ora sto cercando di diminuire..in questo momento della mia vita dovrei smettere secondo lei?(ansiolitico è un termine sbagliato che uso io per intendere ironicamente una persona ansiosa)..comunque lo stato ansioso depressivo può ripercuotersi sul fisico?e se si come posso risolvere la cosa?.premetto che.già una volta 4 anni fa in seguito però a un problema intestinale durante un viaggio avevo avuto un periodo simile con crisi d ansia ecc. che però nel giro di un mese ero riuscito a risolvere da solo..
[#3] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
Ah mi ero scordato che settimana scorsa ero andato dal medico di base che mi ha detto che ho l intestino gonfio e pieno d aria e mi ha prescritto simecrin 120mg compresse masticabili(simeticone) e inoltre mi ha detto che ho i muscoli del collo molto tesi e la cervicale di conseguenza mi fa male(lavoro davanti a un computer)
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Scusi,
Lei fuma regolarmente marijuana e Hashish e poi si preoccupa di sentirsi stanco?
Ad ogni tiro si brucia un bel po' di neuroni e si preoccupa se si vede le occhiaie e se sente i muscoli molli?
Si rivolga ad uno Psichiatra specialista in dipendenze e lo faccia presto: perchè senza un adeguato aiuto anche farmacologico lei non riuscirà a diminuire proprio nulla.
Ciò detto nel suo interesse: poi la salute è sua e lei può fare come vuole.
Cordialità,
Dott. Caldarola.
[#5] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
Conosco bene gli effetti negativi..quello che dice è vero ma comunque parliamo sempre e solo di marijuana non di altro già ho smesso una volta da solo posso farlo di nuovo dato che si tratta solo di quello..la ringrazio per la franchezza cercherò di prendere i giusti "provvedimenti"
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Ok!
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#7] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
Salve..le scrivo per avere qualche suggerimento su test che potrei fare perché sto vivendo davvero un periodaccio(tralasciando il discorso delle canne che sto accantonando anche facilmente dato il mio stato psicofisico):oltre ai disturbi intestinali che anche mangiando bene e assumendo enterolactis non mi hanno ancora abbandonato da metà settimana scorsa mi sono venute anche le placche alla gola con linfonodi sottomandibolari gonfi senza febbre però. Ora secondo consiglio della guardia medica sto assumendo rocefin intramuscolare 1g X 8 giorni. Tutto ciò insieme alla stanchezza che si è diminuita non fumando ma non del tutto può essere correlato in qualche modo? Grazie in anticipo per la risposta.
[#8] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
Aggiungo anche altri sintomi che magari sono solo casuali quali crampi non forti ma abbastanza costanti a piede e mano destra da oggi e inoltre ho notato che i movimenti del intestino appaiono in particolare modo da sdraiato e inoltre nel ultimo mese forse perché sto mangiando poco per i miei disturbi sono dimagrito di circa 3kg prima ne pesavo 64/5 ora 61 per 1,79 cm..
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
ma lei un curante di fiducia non ce l'ha?
Che le possa prescrivere una routine ematochimica e che la possa visitare?
Lei sta accantonado le canne....il che significa che le fuma ancora se i verbi in Italiano hanno ancora un significato.
Le ho consigliato di rivolgersi ad un SIM o ad uno Psichiatra specialista in dipendenze e mi ha detto che poteva smettere quando voleva. Mi pare che ancora non ci riesca.
Conclusione: la sua gola non la posso valutare, non posso sapere se lei stia facendo una Mononucleosi o una Citomegalovirosi, se soffra di disturbi alimentari, non le posso palpare l'addome nè visitarla in altro modo.
Qualunque diagnosi ipotizzassi sarebbe una mera ipotesi.
Le serve un medico in carne ed ossa e,dato che lei è maggiorenne, a cui parlare chiaramente dei suoi problemi sotto il vincolo del segreto professionale.
Cordialità,
Dott. Caldarola.
[#10] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
È vero non ho smesso completamente ma drasticamente ridotto piano piano..comunque un medico ce l ho ma è un incapace dato che nemmeno le placche è riuscito a vedere e di conseguenza oggi sono andato a cambiarlo..domani mi recherò da questo nuovo..grazie ancora
[#11] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Di nulla,
A presto!
Dott. Caldarola.