Utente 436XXX

Salve,
spiego velocemente la mia storia, in relazione alla quale vorrei avere un parere medico.
L'anno scorso ho fatto un pap-test dal quale è risultata una LSIL di basso grado, mi hanno consigliato di fare una tipizzazione HPV che è risultata negativa, ovvero non presentava il virus.
Con tanto di referto medico sono tornata dal ginecologo il quale mi ha detto di rifare la tipizzazione poichè potevano avere sbagliato il prelievo. Allora per togliere ogni scrupolo, ho rifatto pap test e tampone hpv (tutto questo circa 3 mesi dopo del primo pap test) Entrambi sono risultati nella norma , quindi anche il pap test non evidenziava alcuna anomalia cellulare (solo abbondanti lattobacilli).

Mi sono tranquillizzata ed è passata l'estate e anche l'autunno. A fine ottobre sono tornata a fare il controllo pap test dal quale è uscito CAMPIONE NON SODDISFACENTE. L'ho quindi ripetuto a dicembre e i risultati arrivati pochi giorni fa riscontrano dinuovo una LSIL di basso grado. Attualmente sono in attesa di fare la colposcopia.

Intanto al mio ragazzo, con cui sto insieme da circa due anni, hanno riscontrato dei candilomi genitali. Vorrei sapere come sono possibili tutte queste discordanze? è possibile avere una lesione con hpv negativo? è possibile che io fossi guarita e l'ho ripreso dinuovo? si può riprendere lo stesso ceppo 2 volte?

Ho tanta confusione in testa.
La ringrazio anticipatamente per la sua risposta.
Un cordiale saluto

[#1] dopo  
Dr. Cesare Gentili
28% attività
16% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Generalmente quando il test HPV è negativo le alterazioni citologiche osservate sono quasi sempre reattive e non legate ad un infezione virale.
Può darsi però che il test sia venuto negativo in quanto tipizzava solamente i tipi ad alto rischio mentre le infezioni virali legate a forme condilomatose sono sostenute da virus a basso rischio, o a virus non facenti parte del pool di virus da testare contenuti nel test, oppure ancora da una bassa carica virale. E' possibile d'altronde che un LSIL citologico ricompaia dopo un precedente test negativo. Questo può essere espressione di un falso negativo intervallo e cioè di una infezione non risolta ma non rilevata dal test precedente. Insomma ci sono molti motivi che possono spiegare le discordanze da lei riferite che per lo più si verificano fortunatamente in maniera sporadica .
Per concludere posso dirle che le lesioni citologiche di basso grado sono legate ad un infezione virale che guarisce spontaneamente. La guarigione può avvenire talora in tempi lunghi (anche due anni ) senza però poi lasciare segno ne danno sui tessuti interessati.
Effettuare regolari controlli citologici circa ogni 6 mesi fino alla scomparsa delle anomalie potrebbe essere il giusto atteggiamento