Utente 343XXX
Salve a tutti,
Sono una donna di 39 Anni che è stata operata 3 settimane fa per curare la mia otosclerosi per ora unilaterale destra. Prima dell'intervento non avevo alcun fastidio tranne qualche acufeno.

Adesso sono 7 giorni che sono sdraiata per via delle vertigini, Nausea e dolore alla parte dell'occhio destro.


Lo specialista che mi ha operata mi ha prescritto una terapia Con Bentelan 4mg per 4 giorni, poi 1,5mg per 3 giorni, e una terapia antibiotica con Rocefin.
Mi domandavo se si potesse essere spostata la protesi.

Ora chiedo a voi Quale la causa di tutto questo?

Grazie Anticipatamente

Distinti Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Il dolore post-operatorio per la ferita, e le vertigini spesso sono presenti nel decorso post-operatorio. Non credo che la protesi si sia spostata: dovrebbe anche notare un calo d'udito dell'orecchio operato. Continui con tutta la tranquilllità la terapia farmacologica che le è stata prescritta, in attesa del controllo da parte del Chirurgo. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2007
dunque Dopo l'operazione per 3 settimane come ho detto prima sono stata bene. Poi mi è iniziato il tutto. Mi è stato fatto l'esame audiometrico ma il chirurgo dice che è nella norma e anche se non ho notato grandi miglioramenti dall'orecchio operato,dice che non può essere spostato!

mi sono stati fatti gli esami Vestibolari, e risulta un Nistagmo destro stazionario Grado 2.

Con laterapia Cortisonica si è alleviato leggermente il giramento di testa e la nausea.

a Cosa può essere dovuto?

Grazie Ancora

Saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Marcelli
40% attività
4% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Una sofferenza vestibolare post chirurgica non è per niente rara. La terapia è giusta, prova ne sia il miglioramento dei sintomi. I miglioramenti uditivi li noterà dopo circa 3 mesi dall'intervento.
[#4] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2007
Dr Marcelli Grazie della risposta!

io però Post Intervento non avevo nulla sono stata benissimo.

Se lei mi vedesse ora sono un Cadavere, non ho voglia di mangiare sono 4 giorni che sono a letto.

Mi sembra strano.
il medico mi chiede se abbia fatto sforzi, io tranne quello di prendere il mio Cane non ne ho fatti quindi non sò cosa può essere!!

Saluti
[#5] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2007
Salve a voi tutti,
scrivo dopo circa 1 mese e mezzo, dopo che dal mio orecchio destro sono divenuta completamente sorda. Sono stata operata in data 22 ottobre 2008. Oggi Ho effettuato l'esame audiometrico e non sentivo completamente nulla.

lo specialista che mi ha operata non capisce cosa può essere successo, dice di ripetere l'esame tra qualche mese e vedere se la situazione migliora, altrimenti DEVE OPERARMI DI NUOVO!!

Io però mi chiedo ma se non è riuscito a fare un buon intervento all'inizio perchè deve riuscirci ora?

Cosa può essere successo nel mio orecchio?

Grazie

Saluti
[#6] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Per dare un parere in merito a quanto da lei lamentato, occorre visionare gli esami cui si è sottoposta. Potrebbe essersi spostata la protesi come possa essersi verificata una infezione. Non conosco e non voglio conoscere il Chirurgo che è intervenuto sul suo orecchio: immagino che, prima di operarsi, abbia preso informazioni sulla sua casistica operatoria. Le consiglio di chiedere un consulto presso il Policlinico Universitario Umberto 1 di Roma, Clinica Otorinolaringoiatrica, Prof. Ralli.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Marcelli
40% attività
4% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Gentile utente, se il collega ipotizza un nuovo intervento è probabile che si tratti di un problema "meccanico", verosimilmente una dislocazione della protesi. In tal caso, dovrebbe risultare un deficit uditivo con lo stimolo in cuffia ed una sostanziale normalità con il vibratore posto dietro l'orecchio, fenomeno che attesterebbe la normale funzione della coclea.
Le ricordo comunque che, dopo un'iniziale recupero dopo l'intervento, si realizza una progressiva riduzione di udito determinata da fenomeni infiammatori, presenza di coaguli, ecc. Una valutazione attendibile la si ottiene dopo almeno tre mesi dall'intervento.
Saluti
[#8] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2007
Dr Brunori Salve,

il prof.Ralli è colui che ha eseguito l'operazione, sono stata male dopo l'intervento, secondo lui a causa di un infezione, cura con Rocefin e Bentelan.

Sono passati 3 mesi e dall'intervento io non mai sentito distintamente i suoni!

Quindi l'unica soluzione è sottoporsi di nuovo all'intervento?

Grazie
Saluti
[#9] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Come vede, senza volerlo, le ho fatto il nome di uno dei migliori Specialisti dell'orecchio a livello nazionale. Cio' che si è verificato nel post operatorio puo' accadere per una infezione che dall'orecchio medio, non sterile, puo' trasmettersi nell'orecchio interno, sterile. Comunque, con una buona copertura antibiotica come quella prescritta si evitano delle gravi complicanze. Il mio consiglio, spassionato, è quello di seguire le indicazioni di Ralli: è inutile, a questo punto, spendere soldi per consulti. E' in mani di un Professionista serio, esperto, con un'ottima casistica operatoria. Mi dia retta! Attendo sue buone notizie in merito.
[#10] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2007
Dr Brunori la Ringrazio molto delle sue rassicurazioni...!

in realtà alcune volte il Professore mi ha dato modo di pensare che non fosse realmente così bravo da come si diceva, ma magari mi sono sbagliata.

Quindi non sentirò altri consulti?

Grazie Tante

Un Saluti
[#11] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2007
Un Buongiorno a voi!

Ho effettuato il secondo esame audiometrico, il primo a gennaio e Risultava verso l'orecchio Dx... ANACUSIA.

Poi ne ho effettuato un altro a distanza di un Mese e di Nuovo ANACUSIA.

Mi dicono che non riuscirò mai più a sentire da quell'orecchio operato..!

Sono molto amareggiata.

Grazie Di Nuovo

Saluti
[#12] dopo  
Dr. Morando Morandi
28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2004
Cara Signora,
Lei è stata vittima della più grave complicanza della chirurgia della staffa, rara ma imprevenibile anche nelle mani più eperte. Purtroppo non si può fare più nulla per il suo udito ma sappia che i disturbi che ancora lamenta tra breve scompariranno completamente.Unica raccomandazione: NON si faccia assolutamente operare all'altro orecchio!
[#13] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2007
Salve Dr Brunori,
vorrei tanto saperlo cosa effettivamente sia successo al mio orecchio, non riuscirò mai più a sentire dall' orecchio dx, nenache con qualche ausilio?

- Mi è stato consigliato di fare una Risonanza ma a questo punto se non potrò più sentire a cosa servirà?

Grazie

Saluti
[#14] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Consiglio anch'io una Risonanza Magnetica dell'orecchio medio per una valutazione della situazione attuale. Probabilmente si è verificata una infezione che, purtroppo, puo' verificarsi in questo tipo di intervento. Ovviamente, non è il caso che si operi all'altro orecchio: puo' sempre utilizzare una protesizzazione acustica. Mi dispiace davvero! Cordiali saluti
[#15] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2007
Salve,

dopo TC, RMN, prove allergiche, il professore ha concluso che si è verificata un'infezione, di che natura non è nota.

- è necessario capire di che tipo di Virus si tratti?

- una protestitazzione acustica? di cosa si tratta?

- Mi hanno parlato anche di cellule staminali cosa ne pensate?

Grazie in Anticipo

Saluti
[#16] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Purtroppo, una delle possibili complicanze dell'intervento chirurgico, puo' essere una infezione per il passaggio di germi da un ambiente non sterile come l'orecchio medio a quello sterile dell'orecchio interno. Come già le è stato detto, non è possibile recuperare il suo dito. Certamente utile un apparecchio acustico che le consentirà di sentire meglio. Circa l'utilizzo delle cellule staminali, personalmente attenderei ancora, non avendo dati statistici disponibili.
[#17] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2007
Salve egregi dottori, torno a scrivervi, per capire meglio la mia situazione cercare di porre rimedio.

Il Prof.ralli ha parlato di un infezione che c'è stata nel decorso post operatorio.
-quale è quindi la diagnosi?
- con l'uso delle cellule staminali si potra porre rimedio alla situazione?