massa  
 
Utente 439XXX
Buongiorno,parto nello specificare che sono un ragazzo molto ansioso .
È iniziato tutto due settimane fa con forte nausea, eruttazzioni e acidità di stomaco, e dato che in passato ho sofferto di reflusso gastrico ho evitato di allarmarmi piu del dovuto.Pochi giorni fa, Rientrato dalla palestra, ho notato un rigonfiamento indolore e morbido in sede sottocutanea,situato al centro dell addome.Un rigonfiamento informe e piatto che si estende tra lo spazio verticale centrale che separa gli addominali.Questa massa ,contraendo o stando rilassato, tende a sparire.me ne accorsi quando togliendo la maglietta mi trovai ad inarcare la schiena indietro,Spingendo l addome in avanti questa massa diventa visibile.L errore piu grande che ho fatto e stato andare a leggere qualcosa in giro,ed ecco che mi sono ritrovato a sospettare di un aneurisma dell'aorta addominale.combaciavano tutti i vari sintomi nausea,capogiri e pulsazione addominale,quest ultima in sede della relativa massa.... Ma anche a occhio nudo senza poggiare le dita si osservano le pulsazioni che fanno muovere l intero addome.
Non ho nessun tipo di dolore in tale sede, tranne qualche normale attacco di mal di pancia ma che passa andando in bagno nausea e vertigine... Ma queste ultime due magari sono da legare all ansia o alla cervicale,dato che lavoro molto pc!Sono molto preoccupato,sono una persona sempre tesa e agitata,spesso cado in preda a episodi di tachicardia e panico e non vorrei che questo mio essere sempre agitato possa provocare uno stato di perenne ipertensione, con relativa conseguenza.
La mia pressione e sempre nel limite, ma basta agitarmi un attimo mentre la misuro che sale alle stelle.
Cio che chiedo e sapere se devo preoccuparmi e temere che tale massa sia per via di una dilatazione dell aorta,E se uno stato di tensione e ansia, con relativa sollecitazione del cuore, possa aver dato vita a tale situazione.Reagisco molto alle emozioni esterne, soprattutto a quelle negative,vado spesso nel panico e vivo in un continuo stato di cardiopalmo.E cio mi ha quasi portato a pensare che tutto questo mi abbia potuto provocare un qualcosa di elevata entità.vado in palestra 5/6 giorni su 7,e nn vorrei che i miei continui sforzi possano aggravare tale situazione.Concludo col dire che ha febbraio scorso per dei controlli di routpiattaforme sono trovato a effettuare un elettrocardiogramma,un ecocardiogramma e un test di sforzo.Il tutto ha dato esito negativo,e stato inviduato solo un blocco della branca destra.Ma quest ultimo anno sono stato quasi quotidianamente in tensione.Stress, nervosismo e agitazione.E ora il pensiero che questa mia tensione,poiche sono quasi sempre in continua tachicardia da ansia,possa aver provocato addirittura una dilatazione dell aorta addominale con tanto di aneurisma non mi abandona... Grazie in anticipo per una futura risposta e per la pazienza che mettete in tutto ció quotidianamente...
[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
16% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signore purtroppo mi è difficile capire la situazione dalla sua descrizione. Stia tranquillo che non è un aneurisma addominale, ma piuttosto una ernia o una diastasi dei muscoli retti. penso che convenga che si faccia vedere dal suo medico per avere maggiore chiarezza. cari saluti
Gerunda
[#2] dopo  
Utente 439XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera.
prima di tutto la ringrazio per questo chiarimento.
in effetti pensare a un aneurisma a 28 anni forse e stato un poco troppo....
riguardo un ernia o una diastisi penso mi si sia aperto un nuovo mondo...nel senso che frequento la palestra 5 6 giorni 7...e un solo giorno lo dedico interamente all addome...un ora e mezza ci circuiti,anche molto pesanti,incentrati solo sull addome....forse potrei avere un po' esagerato,e dato che il muscolo addominale lavora anche camminando o in maniera negativa anche facendo tutt altro,potrei forse averlo stressato parecchio....
seguiro' il suo consiglio per quanto riguarda una probabile ernia o diastasi recandomi dal mio medico,cosi da evidenziare anche gli altri relativi sintomi,purtroppo lavoro al pc anche 8 9 ore al giorno e sto sempre in tensione....non mi stupirei se questi continui capogiri e sensazione di testa oppressa,collo rigido,nausea ed eruttazioni siano causati da cervicale o dall infiammazione del nervo vago....
una settimana fa ho effettuato inoltre un emocromo completo ed era tutto apposto.
purtroppo sono perfettamente coscente che l ansia,il fissarsi e nativi stati di depressione possono portare a somatizzare tantissime cose...
la ringrazio ancora e le auguro una buona serata.
[#3] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
16% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Auguri. Cari saluti
Gerunda