Utente 424XXX
Gentili dottori,
Sono una ragazza di 26 anni,
Dal mese di novembre mi sono accorta di avere un linfonodo ingrossato nella parte destra del collo,
E' duro, indolore e non mobile..
Ho assunto antinfiammatori e antibiotici, su consiglio medico, (poichè si pensava ad una tonsillite senza sintomatologia)senza risolvere la problematica,
Non ho avuto influenze, raffreddore, o infezioni alla gola,
Le analisi del sangue hanno valori nella norma, e nessun valore presenta anomalie..
Non ho disturbi alla tiroide, nè al fegato, ultimamente avverto dolore facendo pressione sul dente del giudizio lato destro, ma non avverto dolore nè fastidio se la pressione non avviene. Il medico di base mi ha detto che il nodulo potrebbe essere riferito a questo od anche
ad una dermatite seborroica del cuoio capelluto..
Da una settimana ho prurito localizzato nella mano e sul polso destro,
A volte si "sposta" e lo avverto nei piedi o alle gambe, ma quello maggiormente fastidioso è quello della mano e polso,
Ho assunto antistaminici e pomata Advantan e il prurito non cessa..
A volte di sera mi sento un po' strana e stanca, come quando si ha l'influenza, e spesso ho temperatura a 37°..questo da alcuni mesi, e ho imputato ciò alle questioni ormonali e del ciclo..
Oltre a tali disturbi, mi capita che le labbra si ricoprano di chiazze rosso vivo, (non sono rigonfiamenti, o parti differenti, bensì un tutt'uno con le labbra che presentano appunto un colore rosso vivo tipo ciliegia, e altri tratti di colore rosa normale)ma senza prurito o altro, specialmente di notte, e, svegliandomi, noto questa anomalia..
Questi sintomi possono essere correlati tra loro? E, eventualmente, potrebbe trattarsi di qualcosa di grave?
Grazie,
Distinti Saluti
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Iacobelli
20% attività
8% attualità
0% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Salve,
credo sia doveroso fare un esame citologico (agoaspirato/FNAB) o un esame istologico (biopsia escissione ) su indicazione di un suo medico di fiducia del linfonodo latero-cervicale del collo.
La prima pratica è un semplice prelievo, il quale si esegue tramite un sottile ago, che comporta fastidi minimi o nulli e si può fare in regime ambulatoriale e potrebbe iniziare a risolverle i dubbi.

Cordiali saluti,