Utente 813XXX
Salve,
Sono un ragazzo di venti anni, non ho mai avuto problemi di salute importanti.
Ho rimesso a nuovo una vecchia bici da corsa e ho comprato un rullo magnetico per poter usarla in casa anche d'inverno.
Nonostante utilizzo i pantaloncini con la protezione, quando scendo e finisco sento uno strano fastidio e un formicolio che si irraggia per tutta la zona della prostata, poi finisce il formicolio e il fastidio può continuare per ore.

Mi chiedo se può portare dei danni e cosa dovrei fare,
una volta ho sentito dire che può portare danni seri come problemi di erezione.

L'occasione mi è gradita per porgere i più cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro ragazzo è ormai ben nota la correlazione tra l'utilizzo di "selle" e problematiche a carico della prostata. Non che la sella determini prostatiti (ci deve esseregià di per sè una infiammazione della ghiandola) ma certamente le porta ad estrinsecarsi clinicamente con fastidi della regione perineale.
Se le piace tanto questa attività provi magari a ridurla o a moderarne i tempi di utilizzo. In ogni caso le suggerisco una visita urologica per verificare se obiettivamente c'è un dato di infiammazione prostatica (che però a dir la verità molto più spesso si verifica anche con sintomatologia di tipo urinario associata).
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egergio signore,
lo spinning e le bici fisse ci ha porato numerosi clienti, poichè manca il costante basculamento del bacino per mantenere equilibrio. Prima di combinare guai eccessivi si faccia vedere. Anche perchè a spanna, ma solo a spanna, ci sono sintomi di compressione nervosa.
[#3] dopo  
Utente 813XXX

Iscritto dal 2008
Grazie a tutti.
Siccome non voglio avere nessun motivo di preoccupazione cesserò la mia attività.

Se termino permanentemente l'uso dei rulli consigliate visto quello che è successo di farmi vedere lo stesso oppure "attendo" sintomi senza la bicicletta?

Complimentandomi per l'egregio servizio offerto,
saluti e cordialità.

[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Si faccia vedere in ogni caso, una attenta valutazione prostatica e neurologica è d' obbligo in questi casi. Con lo "speriamo che vada bene" delle volte ci troviamo a curare "grane" indicibili.