Utente 420XXX
Salve! A cosa possono essere addebitate delle frequenti eruttazioni subito dopo i pasti ma anche dopo alcune ore, a digiuno? Ho fatto tutti i tipi di analisi: fuori dalla norma solo delle intolleranze alimentari (diverse da lattosio, glutine, favismo che sono tutte buone) di presunta validità, nonché il cardias leggermente beante risultante dalla gastroscopia. Io non ho dolori di alcun tipo allo stomaco, solo questa specie di spinta ogni giorno a tutte le ore nel dover ruttare. A cosa sono addebitabili? Credetemi sono davvero fastidiose. Alle volte mi sembra che mi manchi il respiro. Se mi agito poi è la fine perché ho delle vere e proprie sensazioni di panico. Ho un'alimentazione super corretta e rinuncio già ad una serie di cibi di difficile digestione. Aiutatemi!!!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, alla luce degli accertamenti effettuati le consiglio di farsi visitare dal gastroenterologo che sicuramente è lo specialista più indicato nel suo caso.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 420XXX

Iscritto dal 2016
Salve! Il mio gastroenterologo mi ha prescritto Levopraid, perché secondo lui sono un soggetto ansioso, quindi questo spiega i movimenti involontari che portano alla contrazione e quindi ai rutti. Con questo farmaco va un po' meglio, ma non posso prenderlo di continuo per i contro-effetti e perché ritarda il ciclo, inoltre è sconsigliato d'estate.
Ma in genere questo sintomo a cosa è legato? Non ho eruttazioni acide. Solo aria. La cosa strana è che si verificano anche a stomaco vuoto alle volte, sicuramente però soprattutto se mangio troppo e in modo pesante, ad esempio cibi che producono aria. Quel che più mi da fastidio è che si accentua quando cammino. Mi "sale" l'aria alle volte, mi devo fermare e devo "ingoiarla" giù. È davvero fastidioso. Nonostante questo cerco di non pensarci e vado avanti cercando di fare comunque le mie cose. Sono certa che sarei 100 volte migliore in tutto se solo potessi NON RUTTARE più. Non così tanto. Ditemi voi cosa possa fare-provare...... che tesi avete.....
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Sicuramente l'ipotesi del gastroenterologo è condivisibile, in più deve cercare di mangiare lentamente e ridurre l'introduzione di cibi particolarmente pesanti, sempre limitando il più possibile i periodi di stress.
Saluti