hiv  
 
Utente 439XXX
Salve.
Scrivo perchè e da circa 2 settimane (da quando ho avuto l'ultimo rapporto con la mia ragazza) ho inizato a notare dei sintomi che suggeriscono un contagio da Hiv.
Abbiamo avuto un rapporto orale non protetto (io a le) nel quale credo di aver ingerito un po di liquido in quantita molto moderate (se è un'informazione utile le sono venute le mestruazioni il giorno dopo).
Nei giorni successivi ho notato sintomi come febbre che ancora a distanza di 13 giorni persiste ed insieme a quella altri sintomi come: spossatezza, eruzioni cutanee (non seguo un'alimentazione che si puo definire sana), mal di testa e mal di gola.
Adesso gli unici sintomi che riscontro sono la febbre e il mal di gola ma non riesco piu a vivvere tranquillamente con questo pensiero fisso che mi torna in testa.
So che l'unico modo per verificare effetivimante la mia sieropositivita o meno è il test ma vi sarei molto grato se riusciste a darmi una risposta abbastanza precisa e se c'è rischio di infezione a fornirmi una probabilità approssimata di essere stato contagiato.
Lei non ha mai fatto un test, (neanche io) non è mai entrata in contatto con del sangue, (che lei sappia) e non ha avuto rapporti con altri individui al di fuori di me (spero) nel quale c'e stato uno scambio di fluidi; detto questo non ha mai ricontrato nessun sintomo.
Se i dettagli forniti non sono sufficienti vi prego di segnalarmelo e sarò molto felice di fornire il necessario.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
lei crede che una sindrome da sieroconversione HIV compaia dal giorno o dopo 2 - 3 giorni da un cunnilingus?
Beh, nel caso si ricreda, stia a sentire.
Piuttosto lei dice di avere mal di gola e febbre da 13 gg: è andato dal Curante a farsi valutare la gola?
Io non posso certo farlo per via telematica.
Se lei è davvero così "pura" come la descrive, non dovrebbe aver timore di nulla.
Il cunnilingus è una pratica a rischio non solo per HIV ma per tutte le MST ma ovviamente solo se la parner ne sia affetta o portatrice inconsapevole.
Faccia il test HIV Ag/Ab a 40 gg dal contatto a rischio: avrà un risultato definitivo.
Nel frattempo vada dal curante e si faccia curare la gola.
cari saluti,
Dott. Caldarola.