Utente 842XXX
saluti!
ho recentemente eseguito uno spermiogramma con il seguente esito:
ASPETTO: PROPRIO
VOLUME: 4.0 ml
VISCOSITA': NEI LIMITI
FLUIDIFICAZIONE: RITARDATA
PH: 7.4
CONCENTRAZIONE/ML: 8.000.000
NUMERO TOTALE 32.000.000
MOTILITA': A 2 0RE 40% RETTILINEA +15% DISCINETICA
A 4 ORE 15% RETTILINEA +10% DISCINETICA
MORFOLOGIA: TIPICI 58% , ATIPICI 42% (TESTA, COLLO)
LEUCOCITI: 2X10ALLA6^/ML
ZONE DI AGGLUTINAZIONE: ALCUNE SPECIFICHE
CELLULE DI SFALDAMENTO: RARE
Poichè sto tentando di avere un figlio, da circa 7 mesi, vorrei sapere se il mio spermiogramma è buono è se potrò avere dei bambini visto che il mio
medico curante non mi ha dato una buona risposta ma mi ha consigliato di effettuare un eco colordoppler testicolare che ho eseguito con esito di "varicocele sx di medio grave", cosa mi consigliate?
molto gentili!
vi ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Buonasera, in effetti i suo Medico di base ha ragione, il risultato dello spermiogramma purtroppo non è assolutamente normale. Al di la del varicocele che è stato classificato in modo un pò bizzarro sono presenti 2 milioni di leucociti/ml che potrebbero deporre per un processo infiammatorio delle vie seminali.
Direi che ci sono elementi validi per fare una visita Andrologica che servirà a chiarire il grado del varicocele ed una eventuale correzione chirurgica e a trattare l'eventuale infezione/infiammazione delle vie seminali.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Dr. Alessandro Valdiserri
24% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2002
Gentile Utente,
il suo spermiogramma ha messo in evidenzia una oligoastenospermia cioè numero di spermatozoi più basso della norma e dotati motilità ridotta.
La causa potrebbe essere il varicocele.
Poichè anche il numero di leucociti è superiore alla norma (si considera normale un numero di leucociti inferiore al milione per ml)le consiglio di eseguire anche una spermiocoltura.
Con il liquido seminale come il suo certamente è possibile avere un bambino.

Cordiali saluti.

Dott. Alessandro Valdiserri
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
personalmente direi che ogni giudizio sullo stato della Sua fertilità debba essere posticipato ad una completa valutazione clinica, strumentale e di laboratorio. Non ha senso giudicare dal solo esame del liquido seminale che Lei ci ha proprosto. Sarebbe come voler diagnosticare una cardiopatia di interesse chirurgico attraverso la sola misurazione della pressione arteriosa.
Di certo il Suo liquido seminale non è buono. Non saprei dirLe che margini di miglioramento vi possano essere dopo la risoluzione di una eventuale flogosi delle vie seminali. Occorrono altri dati (anamnestici e spermiocoltura).
Pessimo il referto dell'esame del varicocele. Spero Lei non abbia anche buttato dei soldi per avere una risposta non qualificabile. Ripeta un eco-color-Doppler in un Centro attendibile. In ogni caso credo che la Sua severa oligospermia non veda solo il varicocele come possibile causa.
In teoria, con 8.000.000/ml di spermatozoi, poco mobili e male conformati, Lei deve essere considerato potenzialmente fertile. Ma nei fatti, e i 7 mesi di rapporti non protetti e suppongo frequenti (consiglio almeno 3 rapporti settimanali) lo dimostrano, è molto ma molto difficile che Lei possa ottenere un concepimento. E diamo per scontato che la Sua compagna non presenti alterazioni di sorta della sfera riproduttiva (età di Sua moglie?).
Quindi, PRIMA di iniziare a sottoporsi ad esami random (e magari costosi), si sottoponga alla consueta visita Specialistica Andrologica.
Affettuosi auguri per la realizzazione del Vostro desiderio e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Utente 842XXX

Iscritto dal 2005
MI MOGLIE HA 28 ANNI I RAPPORTI, PER MOTIVI DI LAVORO E LONTANANZA, NON SONO FREQUENTI. IL GINECOLOGO DI MIA MOGLIE DOPO VARI ACCERTAMENTI GLI HA DIAGNOSTICATO OVAIA MICROPOLICISTICHE E DISFUNZIONE OVARICA E GLI HA PRESCRITTO IL FARMACO "CLOMID".
QUELLO CHE VI CHIEDO IL MIO PROBLEMA E' RISOLVIBILE POTRO' CONCEPIRE NATURALMENTE.
GRAZIE DELLA PAZIENZA CHE AVETE!
SALUTI
[#5] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente è chiaro a questo punto che il problema è di coppia e non solo suo. In queste condizioni (cioè con un seminale così e con un problema ovulatorio)le probabilità di gravidanza spontanea sono come le ha detto scritto correttamente il Prof. Martino molto molto basse.
Segua i consigli di tutti noi.

Un sincero augurio

Dott. Benaglia
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
la Sua storia è l'esempio lampante di quello che penso quando qualche paziente di sesso maschile mi chiede di quantizzare lo stato della Sua fertilità. Io direi che è tassativo fare sempre riferimento al concetto di fertilità di "coppia". E' perfettamente inutile accanirsi, spesse volte, nello studiare uno dei partner trascurando del tutto l'altro. Purtoppo ancora capita. Credo che l'Andrologo debba lavorare di pari passo al Ginecologo nel valutare la fertilità, e credo anche che l'uno non possa e non debba sostituirsi all'altro.
Aggiungo una postilla sulla NECESSITA' di rapporti frequenti quando si decide di tentare un concepimento. Spesso si perde tempo prezioso, si generano ansie e frustrazioni, preoccupazioni di scarsa fertilità, e poi si scopre che il ritmo dei rapporti non protetti è magari 1 ogni 15 giorni...
Troppe sono le variabili, anche di ordine psicologico, lavorativo, occupazionale, famigliare, pratico, economico, in grado di condizionare la fertilità di una coppia.
Forse non era la risposta che si attendeva, ma sarei contento se questo fosse uno spunto di riflessione.
Quello che penso l'ho già scritto.
Auguri affettuosi a Lei ed alla Sua compagna.
Cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO