cisti  
 
Utente 427XXX
Gentilissimi dottori, vi scrivo perché ho un problema che nessuno riesce a capire. Qualche mese fa ho fatto una tac addome perché avevo avuto problemi dopo una colonscopia, da questa tac è risultato che ho una cisti di 2,2 cm all'ovaio sx, ho fatto la visita ginecologica e questa cisti era diminuita arrivando a 7 mm. Ora questa cisti si è ingrandita di nuovo a 2 cm, per questo la mia ginecologa ha richiesto una RMN con cui ho appuntamento in aprile per farla. Poi, questo mese non ho avuto le mestruazioni. Ma, il motivo maggiore per cui vorrei una vostra consulenza è che, in occasione della visita ginecologica, la ginecologa mi ha fatto un pap-test, quest'ultimo è per fortuna negativo a tumori ma il risultato è stato "flogosi", dopo di questo, la mia ginecologa mi ha consigliato di fare dei marker tumorali: ca 125, ca 19.9... fortunatamente tutti negativi e un tampone vaginale.. il risultato del tampone è che ho un'infezione chiamata "Kocuria kristinae"... la mia ginecologa mi ha detto che non ha mai sentito parlare di questa Kocuria kristinae... mi ha detto che ha chiesto anche ad altri suoi colleghi ginecologi e nessuno ha mai sentito questo nome.. ho chiesto al mio medico di base e neanche lui ha la più pallida idea di cosa sia. Sono disperata perché ho un infezione ma nessuno sa di che infezione si tratti. Premetto che io ho spesso dolori pungenti in fosse iliaca sx, nella parte addominale sx, una leggera febbricola che va e viene, stanchezza e malessere generali molto pesanti che non mi permettono di svolgere la mia solita vita quotidiana e i linfociti un po' alti. E poi,da quasi 3 anni, nella zona dell'interno cosce e all'inguine, ho della specie di "bolle", tipo brufoli ma più grandi che si gonfiano e fanno male, dopo qualche giorno queste si rompono e fuoriesce un liquido giallastro/verdastro con un odore molto sgradevole, non so se questo possa c'entrare qualcosa con questo problema della Kokuria kristinae. Quello che vorrei sapere è che cos'è questa Kocuria kristinae, a cosa è dovuta, cosa può provocare, se può essere la causa dei miei problemi, se è una cosa grave e quindi se devo preoccuparmi e cosa devo fare, a chi rivolgermi... spero che qualcuno di voi Dottori possa aiutarmi perché non so veramente cosa fare e cosa pensare.
Ringraziandovi anticipatamente per una vostra eventuale e speranzosa risposta, vi porgo i miei più cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Cara signora,
mi perdoni ma da che ginecologo va? Non pretendo conosca tutte le specie batteriche esistenti sulla faccia della terra ma con internet può informarsi su fonti autorevoli e insieme a lui i suoi colleghi!
La Kokuria Kiristinae è un micrococco gram positivo, spesso colonizza la cute e ammesso che sia la causa dei suoi mali realmente, può essere curato con opportuna terapia antibiotica.
Sempre che non sia un mome "sparato" dall'apparecchio che fa diagnosi batteriologica sulla base del metabolismo e senza più l'occhio esperto del microbiologo, per cui ogni tanto si leggono specie batteriche assai rare e improbabili.
Avrà avuto anche il numero di colonie sviluppatesi e sarà stato effettuato un ABG con indicazione dell'antibiotico più attivo in vitro.
Dunque gli extraterrestri non c'entrano: c'entra l'ignoranza del suo ginecologo che è cosa ben più grave della Kokuria.
Perciò valuti se far continuare a seguire la "cisti ovarica" da questo professionista o rivolgersi ad una struttura di altissimo livello come l'IEO a Milano che è il centro di riferimento nazionale per il Cr ovarico. Una patologia insidiosissima e talvolta dignosticata con infausto ritardo.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 427XXX

Iscritto dal 2016
Caro dott. Caldarola,innanzitutto la ringrazio per la sua pronta risposta al mio quesito,però ci terrei a specificare che la mia ginecologa non la cambierei con nessun altro al mondo e le spiego subito il motivo:sono 4 mesi che sto male:dolori diffusi,febbre che va e viene,stanchezza e debolezza tali da non permettermi una vita quotidiana regolare,valori del sangue alterati.tutto questo è iniziato subito dopo aver fatto una colonscopia,sono stata in pronto soccorso dove mi hanno fatto esami per escludere una perforazione del colon che fortunatamente non c'era,ciò nonostante,nessuno ha capito cosa io avessi e mi hanno dimessa senza una diagnosi.continuando a stare male,ho visto molti altri specialisti (ho perso il conto di tutti i medici da cui sono stata)e nessuno è mai riuscito a capire cosa io avessi e cosa più grave,nessuno si prendeva l'incarico di indagare per capire cosa mi stesse succedendo,si limitavano solo a prescrivermi un antibiotico (dato i globuli bianchi e linfociti alti)e basta.addirittura da qualche "medico"mi sono sentita dire che i miei erano problemi psichici e non fisici.dopo tanto tempo di frustrazione senza una diagnosi e senza cura,mi ero arresa al fatto che sarei stata male e avrei affidato il mio destino a Dio.poi ho incontrato questa ginecologa che ok,non sa cos'è la kocuria kristinae,però si è informata e infatti mi ha accennato al fatto si potrebbe trattare di un infezione della pelle,per questo mi ha anche consigliato di mettere la gentalyn crema nelle zone colpite da queste "bolle" cutanee..ma,a parte questo,lei è stata l'unica a credere in me,nel mio malessere e anche se ancora non sa,non ha fatto una diagnosi precisa,però sta indagando,facendomi fare esami più specifici per capire cos'ho e non si è limitata,come hanno fatto tutti gli altri medici,a darmi un antibiotico e tanti cari saluti.questo è quello che un paziente si aspetti da un medico,che indaghi,cerchi e trovi il problema e dopo che lo curi..questa dott.ssa sta facendo tutto questo,al contrario di tutti gli altri "medici"che ho visto.per questo mi fido di lei e non la cambierei mai perché dopo 4 mesi di inferno,lei è l'unica che sta cercando di aiutarmi e infatti,se non fosse stato per lei che mi ha richiesto un tampone vaginale,io non avrei mai saputo di essere affetta dalla Kocuria.ma,a parte questo,io volevo solo sapere a chi o come curare questa infezione dato che essendo un infezione della pelle,a me l'hanno trovata nel tampone vaginale che non so come l'analisi del tampone sia stata eseguita ma l'ho fatto in un laboratorio analisi privato,mi hanno fatto anche l'antibiogramma ma,gli antibiotici a cui risulta sensibile questa kocuria,sembrano essere tutti per endovena e giustamente la dott.ssa non se la sente di farmi fare un ciclo di antibiotici del genere dato le mie condizioni debilitate e il fatto di aver già fatto altre terapie antibiotiche.detto ciò,io ho chiesto il vostro consulto per avere la certezza si trattasse di un'infezione della pelle e poi per cercare di capire per quale motivo questa si trovi nel mio utero ed eventualmente sapere a chi rivolgermi per curare e capire meglio l'origine di questa infezione dato che,parlando di un'infezione della pelle e per giunta rara,mi sembra ovvio che non sia il campo di un ginecologo.
Comunque la ringrazio dottore per avermi dato la conferma si tratti di un'infezione della pelle,a questo punto allora dovrei rivolgermi o a un dermatologo o a un infettivologo,giusto?
Grazie ancora.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
ho perso mezz'ora a leggere il patrocinio della sua ginecologa.
Mi chiedo che cosa abbia chiesto a fare un parere alla infettivologia di MI+ con queste parole:
" il risultato del tampone è che ho un'infezione chiamata "Kocuria kristinae"... la mia ginecologa mi ha detto che non ha mai sentito parlare di questa Kocuria kristinae... mi ha detto che ha chiesto anche ad altri suoi colleghi ginecologi e nessuno ha mai sentito questo nome.. ho chiesto al mio medico di base e neanche lui ha la più pallida idea di cosa sia. Sono disperata perché ho un infezione ma nessuno sa di che infezione si tratti."
Nessuno le vuole togliere la ginecologa: se la tenga cara e si faccia suggerire le terapie opportune.
La Kokuria può determinare anche delle setticemie: quindi se ci sono antibiotici da fare per via EV che lei sia debole o meno poco importa.
Sempre che, come le ho detto, si tratti davvero di Kokuria Kristinae.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 427XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dottore e mi dispiace per il tempo che le ho fatto perdere. Io volevo solamente un consulto da un esperto infettivologo, dato che, trattandosi di infezione, credo sia lo specialista più adatto a poter dare delle cure.
Saluti
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Beh nessuno glielo ha negato.
Se lei mi fa l'apoteosi della sua ginecologa per paura che vada a leggere che prima LEI non è stata tenera con la medesima, dando dell'incompetente a lei e ai suoi Colleghi e poi si fa prendere dalla fifa perchè la Kokuria non è un germe che su MI+ si legge ogni giorno, sono problemi suoi non miei.
Adesso si faccia curare dalla sua Ginecologa la Kokuria Kristinae seguendo l'antibiogramma che il laboratorio di miocrobiologia le ha dato in allegato all'isolamento del germe.
Mi pare una soluzione molto semplice.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 427XXX

Iscritto dal 2016
Eh no dottore, ora sta esagerando.. io non ho MAI dato dell'incompetente alla mia ginecologa e ai suoi colleghi, ho semplicemente detto che non conoscono la Kocuria, questo non vuol dire essere degli incompetenti... soprattutto per il fatto che non fa parte della loro specializzazione. altrimenti avrei chiesto il consulto di un ginecologo, se non mi fidavo di lei, anzichè di un infettivologo.
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Signora,
scripta manent!
"il risultato del tampone è che ho un'infezione chiamata "Kocuria kristinae"... la mia ginecologa mi ha detto che non ha mai sentito parlare di questa Kocuria kristinae... mi ha detto che ha chiesto anche ad altri suoi colleghi ginecologi e nessuno ha mai sentito questo nome.. ho chiesto al mio medico di base e neanche lui ha la più pallida idea di cosa sia. Sono disperata perché ho un infezione ma nessuno sa di che infezione si tratti."

Questa lagnarola a me sa di rampogna verso la sua ginecologa e affiliati, compreso il medico curante.
Se vuole girare la frittata guardi che le può cadere in terra.
Ritenga finita la mia consulenza.
Buonasera.