Utente 440XXX
Buonasera dottori,
ho eseguito nell'arco di 6 mesi due ecografie tiroidee. Mi piacerebbe avere un vostro parere in merito Riscrivo referti

23/08/16: Non evidenti alterazioni ecostrutturali e/o morfovolumetriche a carico alle ghiandole sottomandibolari. Tiroide in sede e nei limiti per forma e volume ( D.A.P. DI ENTRAMBI I LOBI 15 MM) ad ecostruttura finemente disomogena. Nel terzo medio del lobo sinistro si osserrva formazione ovalare ipoecogena a margini regolari con diametri 6 x 6 x 4.8 mm di tipo solido.
Presenza sempre nel contento della ghiandola di qualche piccola calcificazione e di qualche piccola lacuna ecopriva verosimili follicoli colloidali.
In sede sottomentoniera e laterocervicale presenza di qualche linfonodo modicamente ingrandito, con ilo iperecogeno centrale di tipo verosimilmente reattivo con dimensioni comprese tra 5 e 18 mm .


08/02/17: nelle scansioni ecografiche eseguite in corrispondenza del collo si osservano ghiandole sottomandibolari in sede di dimensioni nella norma e ad ecostruttura finemente disomogena con areole di tipo ipo-isoecogene interne.
Dotti secretori non dilatati.
Non evidenti alterazioni ecostrutturali e/o morfovolumetriche alle parotidi.
presenza di linfonodi intraparenchimali di cui a a destra compresi 3.2 e 7.4 e a sinistra tra 5.3 e 7.6.
Tiroide in sede e nei limiti per forma e volume ( D.A.P. di entrambi i lobi 15 mm) ad ecostruttura finemente disomogenea.
Nel terzo medio del lobo sinistro si osserva formazione nodulare ad ecostruttura marcatamente ipoecogena di diametri massimi 4.9x5.2x3.9 a margini regolari e con spot iperecogeni intermi.
In sede sottomandibolare laterocervicale bilaterale presenza di linfonodi di tipo disretattivo di forma ovalare, margini regolari e ad ecostruttura ipoecogena ed omogena con stria iper ecogena centrale di cui a destra presentano dimensioni comprese tra 8 e 12 mm, a sinistra tra 8 e 20 mm
In sede sottomentoniera di osservano linfonodi di 4 mm e 8.2 mm

Alla prima eco
ABTPO 0
APTPG 0
tsh 3.24
ft3 3.24
ft4 1.31
aumento sotto consiglio dell'endocrinologo eutirox da 75 a 100

alle seconda eco
tsh 2.92
ft3 3.75
ft4 1.50

Preciso che ho iniziato a prendere eutirox circa cinque anni fa per un tsh leggermente alto ( mai è arrivato a più di 5.40)
[#1] dopo  
Dr. Francesco Ciociola
28% attività
4% attualità
12% socialità
ISOLA DI CAPO RIZZUTO (KR)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
Il nodulo ipoecogeno del lobo sx tiroideo sembra leggermente ridotto di dimensioni sebbene la variazione sia cmq di qualche millimetro , per cui possiamo sostenere che non è aumentato.
Dal referto manca la vascolarizzazione del nodulo , la descrizione della orlo periferico se presente che ulteriormente servono per caratterizzare i noduli in ecografia.
L' aumento dell' eutirox consigliato può essere stato giustificato dal trend del TSH che vira verso i limiti superiori.
Continui con i controlli periodici.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 440XXX

Iscritto dal 2017
Gentile dottore,
Innanzitutto grazie per la risposta. Ho riguardato i referti, ( se magari avevo fatto errori nel ricopiarli) non parla di vascolarizzazione.
le volevo fare due domande se possibile:
1) lei concorda con la diagnosi di hashimoto che mi è stata fatta? ( il medico curante sostiene di no)
2)nella seconda eco compare la dicitura " spot ipercogeni interni", mi spiegherebbe in parole semplici cosa significa? L' ecografista mi parlò di possibili calcificazioni ...ma fu molto vago..

Aggiungo che in famiglia ci sono casi di gozzo tossico

Grazie in anticipo per la risp
[#3] dopo  
Dr. Francesco Ciociola
28% attività
4% attualità
12% socialità
ISOLA DI CAPO RIZZUTO (KR)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Anticorpi negativi come lei riporta, quindi non parlo di hashimoto.
La vascolarizzazione è un elemento importante nella descrizione di un tessuto e quindi anche del nodulo.
Gli spot iperecogeni sono l' equivalente di calcificazioni la cui genesi istologica non è sempre definibile ma se presenti, devono essere riportate nel referto e valutate nell' insieme della descrizione.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 440XXX

Iscritto dal 2017
Come mi sembra di capire anche lei concorda con il mio curante il quale sostiene che la diagnosi sia sbagliata, sotto consiglio dello stesso ho chiesto un altro parere ( da un endocrinologo in ospedale da lui consigliatomi ) che farò domattina.
la ringrazio delle risposte e se le fa piacere la terrò aggiornato

Saluti
[#5] dopo  
Utente 440XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera dottori,
come scritto in precedenza, sotto consiglio del curante mi sono rivolto ad un altro medico endocrinologo. Anche quest'ultimo ha "rigettato" la diagnosi di hashimoto prescrivendomi tale terapia: tirosint 14 gocce ( prima prendevo eutirox 75).
L'endocrinologo mi ha detto di ripetere le analisi del sangue fra tre mesi ( gli ultimi valori sono nei consulti sopra) e di rifare l'ecografia dallo stesso ultimo ecografista a meno di un mese, visti i casi di tumore tiroideo in famiglia ( 2 sorelle di mio padre carcinoma follicolare, nonna con gozzo tossico) Ritirata ieri, riscrivo referto:
nelle scansioni ecografiche eseguite in corrispondenza del collo si osservano ghiandole sottomandibolari in sede di dimensioni nella norma e ad ecostruttura finemente disomogena con areole di tipo ipo-isoecogene interne.
Dotti secretori non dilatati.
Non evidenti alterazioni ecostrutturali e/o morfovolumetriche alle parotidi.
presenza di linfonodi intraparenchimali di cui a a destra compresi 7.5 e 9.4 e a sinistra tra 6.8 e 9.4.
Tiroide in sede e nei limiti per forma e volume ( D.A.P. di entrambi i lobi 15 mm) ad ecostruttura finemente disomogenea.
Nel terzo medio del lobo sinistro si osserva formazione nodulare ad ecostruttura marcatamente ipoecogena di diametri massimi 6.1x4.9x7.1a margini regolari e fini ipercecogenicità interne
In sede sottomandibolare laterocervicale bilaterale presenza di linfonodi di tipo disretattivo di forma ovalare, margini regolari e ad ecostruttura ipoecogena ed omogena con stria iper ecogena centrale di cui a destra presentano dimensioni comprese tra 12 e 16 mm, a sinistra tra 9 e 19 mm
In sede sottomentoniera di osservano linfonodi di 9 mm e 14.2 mm
Cosa ne pensate ?
[#6] dopo  
Dr. Francesco Ciociola
28% attività
4% attualità
12% socialità
ISOLA DI CAPO RIZZUTO (KR)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Gentile signora, il nodulo sembra leggermente più grande ma con le stesse caratteristiche dell' ecografia precedente. Ma non si riporta la vascolarizzazione come anche nella precedente ecografia .
Meritevole di vedere le immagini come farà certamente il suo specialista di riferimento .
Le dico che l' ipotesi è di valutare se eseguire agoaspirato sul nodulo sotto guida ecografica.
Ci aggiorniamo
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 440XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera dottore,
innanzitutto grazie per la risposta. Da ignorante in materia non so il perché manchino degli elementi nell'ecografia. Le volevo chiedere: ma tutti questi linfonodi, ghiandole ingranditi/e e queste areole di cui parla l'ecografia centrano qualcosa con il nodulo alla tiroide?
Per quanto riguarda l'agoaspirato, sapevo che se il nodulo non supera 1mm non si poteva proprio fare. Mi hanno informato male?
Capisco che on Line non avendo visione diretta ci si possa esprimere più tanto, ma lei di tutto ciò cosa ne pensa? Intendo dire ci sono gli estremi per sospettare un tumore o no?
Mi perdoni l' ultima domanda ma avendo "l 'esperienza" delle mie zie alle quali per anni hanno detto di non preoccuparsi di un nodulo sino a quando non ha dato metastasi ai polmoni.

Cordialità
[#8] dopo  
Dr. Francesco Ciociola
28% attività
4% attualità
12% socialità
ISOLA DI CAPO RIZZUTO (KR)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Le dimensioni del nodulo possono esser un elemento per valutare se eseguire la agoaspirato ma non è l' unico elemento. Perciò sotto 10 mm consiglierei la guida ecografica.
Lo studio ecografico linfonodale non deve esser estrapolato dal contesto generale perciò non posso risponderle.
Giusto valutare la familiarità per tumori tiroidei che lei riferisce.
Utile perciò discutere con lo specialista se eseguire agoaspirato.
[#9] dopo  
Utente 440XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera dottori,
sotto consiglio dell'endocrinologo ho rifatto l'ecografia. Riporto referto:
Non evidenti alterazioni morfo-volumetriche e/o eco-strutturali a carico delle ghiandole sottomandibolari e della parotide.
Visibilità invece nel contesto della parotide destra di qualche piccolo linfonodo.
Tiroide in sede e nei limiti per forma e volume ( D.A.P. DI ENTRAMBI I LOBI 15 MM) ad ecostruttura finemente disomogenea in cui si delinea nel terzo medio del lobo sinistro formazione ipoecogena, ovalare a margini regolari con diametri di 6.1x4.9x6.9 con qualche piccola lacuna colloido-cistica nel suo contesto e senza evidenti segni di vascolarizzazione intra e/o perinodulare .
Presenza sempre nel contento della ghiandola di qualche piccola calcificazione e di qualche piccola lacuna ecopriva da riferire verosimilmente a follicoli colloidali.
Visibilità in sede sottomentoniera e laterocervicale e sottomandibolare di qualche piccolo linfonodo modicamente ingrandito, con ilo iperecogeno centrale di tipo verosimilmente reattivo con dimensioni comprese tra 6 e 21.
Ovviamente in prima battuta gradirei una vostra opinione; Chiedo inoltre gentilmente: cosa significa "qualche piccola lacuna colloido-cistica nel suo contesto.

Ringrazio in anticipo chi mi risponderà
Saluti
[#10] dopo  
Utente 440XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera,

rinnovo il consulto precedente.... aspettando un vostro gradito parere
[#11] dopo  
Dr. Francesco Ciociola
28% attività
4% attualità
12% socialità
ISOLA DI CAPO RIZZUTO (KR)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
buongiorno,
le dimensioni del nodulo al III medio sx sono invariate rispetto all'eco precedente, non ci sono segnali di vascolarizzazione interni ed esterni nè calcificazioni con margini regolari. le lacune colloido cistiche descrittte all'interno indicano solo la presenza di piccole tracce di liquido prodotto appunto dalla tiroide come giustamente può occorrere.
bene che risente il suo specialista di fiducia.
cordiali saluti
[#12] dopo  
Utente 440XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno Dottore,
innanzitutto grazie della risposta. Ma detta in parole povere ( per chi come me non è un medico) queste lacune colloido cistiche sono un segno " buono" o " cattivo"?
In ogni caso il medico endocrinologo ha ritenuto opportuno un day hospital per il mese prossimo.

Grazie in anticipo

Cordiali saluti
[#13] dopo  
Dr. Francesco Ciociola
28% attività
4% attualità
12% socialità
ISOLA DI CAPO RIZZUTO (KR)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile signora, quell' elemento non può esser estrapolato dal contesto generale. Ciò che conta è certamente l'analisi delle cellule..che a questo punto il collega ha programmato.

mi aggiornerà se vuole.
cordiali saluti
[#14] dopo  
Utente 440XXX

Iscritto dal 2017
Grazie della disponibilità,

il mese prossimo la aggiornerò sicuramente.

Buona giornata