Utente 755XXX
Buongiorno,
sono a richiedervi un consulto, da Aprile soffro di mialgie agli arti inferiori con crampi durante la notte e perdita di sensibilità durante la marcia, negli ultimi due mesi la situazione è peggiorata in quanto il dolore si è trasferito anche agli arti superiori.
Sono stata ricoverata 10gg in un noto Ospedale di Brescia dove hanno effettuato una risonanza completa alla spina dorsale e alla testa, da quest'esame l'unico dato emerso è una malformazione di Chiari che però i medici non attribuiscono al dolore.
Ho poi effettuato l'elettromiografia che ha dato esito negativo e vari esami del sangue tutti negativi se non gli anticorpi della tiroide che dovrebbero essere ad un valore inferiore a 100 mentre i miei sono sopra i 1000 ma l'immunologo e l'endocrinologo mi hanno detto che anche questo non ha a che vedere con il mio dolore.
Sono 7 mesi che soffro per questi dolori, inoltre ho sempre sonno.
Il 15/12 avrò un'ulteriore visita dall'ennesima immunologa, se qualcuno riesce a darmi una via da seguire...un consiglio...un parere...ne sarei veramente felice.
GRAZIE.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
In casi cosi' (percorso diagnostico avviato ma non concluso e gestito da istituzioni di eccellenza come gli Spedali Riuniti), un nostro parere sarebbe poco significativo. Possono essere problemi neurologici, miopatie primitive o secondarie, miositi autoimmuni.

Le possibilita' sono tante e quindi gli esami sono tanti. Chi cerca trova.

Solo dopo averle cercate tutte e trovato niente si potra' eventualmente ripiegare su diagnosi residuali tipo la fibromialgia o simili.