Utente 372XXX
Come da titolo da 10 giorni ho:

- Febbre 37.2-37.5 costante
- Mal di testa intermittente
- Nsusea intermittente

Ho fatto le analisi del sangue complete...

- Profilo linfocitario e proteina C reattiva ok...

Tutto ok tranne ahimè (mai avuti prima problemi di questo tipo)

- Colesterolo 272
- LDL 189
- HDL 24....
- Transaminasi ALT 97....

Il resto senza asterischi.

27 anni sportivo. Maschio.

Indagine iniziata a seguito.di una porpora a fronte e tempie adesso quasi completamente riassorbita curata con corticosteroidi dal dermatologo dopo esser stato al pro to soccorso.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
il 06/03 u.s. lei ha postato :
http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/557755-porpora_reattiva_al_volto_tempie_e_fronte_e_febbre_a_37_3_costante_associata_a_nausea.html

Le ho rosposto chiaramente che non capisco a cosa sia reattiva la porpora.
Se lei continua a postare i medesimi consulti non solo riceverà le medesime risposte ma sarò costretto a segnalarla allo staff.
Lei ha probabilmente una ipercolesterolemia poligenica: non riporta i trigliceridi e deve valutare se sia portatore di una steatosi epatica o di una epatopatia cronica virale (HBV- HCV)
Le ho già spiegato che la pesistica non serve al suo organismo se non a fornirgli una bella carrozzeria con un motore sfasciato: meglio una carrozzeria nella norma con un motore efficiente.
Faccia l'attività fisica che fa bene: passeggi, salga le scale, usi la bicicletta per fare la spesa, scenda due fermate prima di quella prevista e cammini a piedi.
Lasci stare la palestra, stia a sentire.
Faccia una dieta equilibrata e beva almeno 2 litri di acqua al giorno: tra un mese ripeta l'assetto lipidico: se resta immutato lei è candidato ad una statina senza se e senza ma.
Le consiglio inoltre un Ecocardiogramma color doppler e una prova da sforzo massimale al cicloergometro e al tapis roulant, che ogni sportivo deve fare annualmente.
Sperando di essere stato più chiaro questa volta, la saluto cordialmente,
Dott. Caldarola.