Utente 432XXX

Buonasera, Ormai da un anno soffro di un eczema atopico al mignolo sinistro, ricopre quasi tutto il dito. La causa è stata senza dubbio lo stress, dal momento che è comparso mentre preparavo la tesi, per poi sparire 3 giorni prima della discussione e ricomparire mentre preparavo il concorso di dottorato; da allora è rimasto. Sono intollerante al lattosio e da piccola ho sofferto di dermatite atopica a causa di questo, oggi cerco di evitare i latticini per quanto possibile, ma le poche volte che mi capita di mangiarne il dito non ha reazioni. Sono già stata da un dermatologo, che mi ha suggerito di usare diprosalic per un massimo di 7 giorni e vicutix; durante l'applicazione di diprosalic ho sollievo e il dito torna praticamente normale, ma appena smetto nel giro di 2 giorni sono punto e accapo. Il prurito è tremendo e provo sollievo soltanto se premo molto forte il dito e lo sfrego, grattare non mi aiuta. Ora sto facendo del mio meglio per non toccarlo e l'infiammazione sicuramente è molto più ridotta, ma non so davvero più cosa fare. Posso fare altro che io non abbia già provato? Ora si è esteso anche a una piccola porzione del medio, che per fortuna non mi dà fastidio a parte la secchezza.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Sonia Maria Devillanova
24% attività
20% attualità
16% socialità
SELARGIUS (CA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Il Diprosalic contiene piccole quantità di cortisone e per questo le da sollievo. Io normalmente preferisco i cortisonici puri in modo da poter fare scalare la terapia. In pratica dopo l'uso di un cortisonico topico sospeso di colpo si verifica un effetto rebound la dermatite si ripresenta. Per cui bisogna scalare, con un prodotto come il suo usare piccole quantità per 3 o 4 giorni la sera poi a giorni alterni poi un giorno si e 2 no gli altri giorni idratare con una crema priva di profumi che va usata poi almeno un mese dopo la fine della terapia, la cute ci mette 28 giorni a rinnovarsi. Il vicutix è una crema barriera per cui non è un idratante. Per quanto riguarda il lattosio non c'entra con la dermatite atopica, è una carenza più o meno grave di Lattasi l'enzima che scinde il lattosio.
[#2] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
Gentile Dr.ssa Devillanova,
La ringrazio molto per la Sua risposta, seguirò il suo consiglio! Andando a scalare per quanto tempo dovrei continuare a usare il Diprosalic?
[#3] dopo  
Dr.ssa Sonia Maria Devillanova
24% attività
20% attualità
16% socialità
SELARGIUS (CA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Non posso saperlo senza aver visto la lesione , in linea di massima il minor tempo possibile. Diciamo che quando la lesione sta guardando scalare...
Cari saluti