acne  
 
Utente 182XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 26 anni ed è da più di 10 che combatto contro l'acne, senza risultati. Sono stata visitata da un'endocrinologa l'anno scorso, e mi ha prescritto le analisi del sangue per misurare i valori di testosterone totale e DHEA solfato in fase follicolare precoce, i quali sono risultati nella norma. Nonostante ciò, mi ha prescritto la pillola (Yasminelle) con i quali non ho notato dei miglioramenti (sono mesi ormai che la prendo).
Potrebbe essere che la causa della mia acne sia un'altra e che richieda, di conseguenza, una cura differente (considerato anche il fatto che i valori analizzati, appunto, erano nella norma)?

Grazie. Cordiali saluti e buon lavoro.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

la buona notizia é che ad oggi la battaglia contro l'Acne di qualsiasi genere e tipologia si vince!

Ovviamente non conosciamo il suo caso nello specifico ma possiamo confermare che ogni Acne ha la sua terapia specifica la quale può arrivare anche a farmaci (importanti) in grado di eliminare la prima fase che conduce alla lesione acneica. Sono possibili in fase attiva anche terapie strumentali (es. Luce pulsata dermatologica con manipoli acne e settaggi specifici) per velocizzare il processo di cura.

In seguito alla scomparsa della fase attiva si potrà procedere con altre terapie strumentali (primo fra tutti il Laser frazionato) per trattare i segni residui

cari saluti e per info suppletive


Dr Laino
[#2] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio molto dottore per la sua risposta, rapidissima peraltro.
Io ho provato diverse terapie, dagli antibiotici ad uso topico, all'utilizzo del laser, all'assunzione della pillola, ma nulla ha mai sortito effetti significativi.
I medici non si sono mai impegnati a cercare la causa scatenante dell'acne: mi hanno sempre e solo prescritto analisi del sangue per i valori sopra citati (in particolar modo il testosterone) ed ecografie per valutare la presenza di micropolicistosi ovarica. Non avendo mai dato questi controlli nessun risultato significativo, mi veniva prescritta comunque una terapia, senza effettivamente sapere che cosa si andava a combattere. È questo più che altro che mi lascia perplessa e non so più dove andare a parare.

Cordiali saluti