Utente 905XXX
Buongiorno,
da un po' di tempo soffro di extrasistoli e tachicardia.
è da quando avevo 18 anni, ora ne ho 22, che passo il tempo a contare i miei battiti cardiaci durante l'arco della giornata... il mio medico curante, dopo una normale visita mi ha detto di non preoccuparmi perchè non erano patologiche ma erano causate da stress e nervosismo. Tuttavia,da persona molto ansiosa, ho continuato a pensarci e a sentirne, non molto spesso, ma con la frequenza di una al mese. Poi per un periodo sono scomparse del tutto, ma da giugno scorso, (poco prima della mia laurea) ne ho avvertite alcune e presa dal panico mi sono fatta portare al pronto soccorso dai miei genitori dove mi sono stati fatti ben 3 elettrocardiogrammi. L'unica cosa che i medici ed il cardiologo hanno riscontrato è stata una forte tachicardia (fino a 140 battiti al minuto) ma provocata da forte ansia e attacco di panico. Mi hanno somministrato alcune gocce di EN e mi hanno consigliato di fare gli esami del sangue e della tiroide, ma più per la tachicardia che per il resto, dicendomi che le extra sistole erano comunque benigne e che non avevo alcuna patologia. Altra cosa che mi hanno consigliato è stata una visita dallo psicologo...
le analisi del sangue erano completamente nei valori, la tiroide perfetta (non contenta ho fatto anche un'ecografia) e le extrasistole sono scomparse per 3 mesi.
In questi 3 mesi ho avuto problemi di colite nervosa, tensione al collo e giramenti di testa (tanto da essermi fissata di avere un tumore al cervello) e sono andata in giro da un medico ad un altro fino ad eseguire una radiografia cranica... i risultati... sempre gli stessi, sana come un pesce... ma io ogni tanto continuo a sentirmi male...
avverto gonfiori allo stomaco, a volte ancora senso di vertigini, e poi proprio ieri sera, dopo una lite col mio ragazzo e con degli amici, ho avvertito delle forti extrasistoli. Pensavo si trattasse di un capitolo chiuso ed invece sono tornate. Ho avuto come la sensazione di un battito più forte seguito da una leggera tachicardia...
secondo lei può davvero essere causato tutto dall'ansia e dal nevosismo del momento o dovrei fare degli esami più approfonditi al cuore?
gli elettrogardiogrammi possono davvero escludere la possibilità di patologie cardiache?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, l´attivita´ cardiaca e´ strettamente dipendente dalle alterazione emotive che viviamo giornalmente. La probabilita´ che le sue extrasistoli siano ricollegabili al suo particolare stato emotivo, in base alla sua storia e alla sua giovane eta´, e´ quasi una certezza. Se vuole sentirsi piu´ sicura pratichi un Holter ECG 24h, in caso di negativita´ i suoi dubbi saranno piu´ che mai dissipati.
Si sforzi di vivere in maniera piu´ serena e con maggiore spensieratezza la sua eta´.
Saluti