Utente 393XXX
Buongiorno
ho un problema alle gengive e in bocca che mi affligge da una decina di giorni.
Premetto, prima di arrivare al punto, che circa un mese fa ho avuto un forte raffreddore, senza febbre, con tonsille gonfie e forte catarro, curato con rimedi naturali e aerosol che non è mai passato del tutto.

Inoltre 10 giorni fa ho fatto degli esami del sangue di "routine" per controllo, senza aver nessun riscontro con tutti gli esiti nella norma.

Vengo al punto, circa una settimana fa, ho iniziato ad avvertire un fastidio alle gengive e dopo alcuni giorni ho iniziato a fare alcuni risciacqui con il collutorio specifico Curasept preso in farmacia più un dentifricio idoneo.
Ho visto che le gengive si erano un po ritirate in alcuni punti dell'arcata superiore e ho percepito una leggera sensazione di un dente mobile al tocco.
Mi sono rivolto al mio dentista che mi ha detto che si trattava di una forma di gengivite e di continuare con la cura del colluttorio, al termine avrei dovuto fare una pulizia dei denti, passata l'infiammazione visto che era da più di un anno che non la facevo.
Sembrava che la situazione si stesse risolvendo con i sintomi in diminuzione ma sabato ho avvertito un forte dolore a un dente devitalizzato in passato (ca 15 anni fa).
Tale dolore lo avvertivo solo a mangiare o solo quando toccavo il dente.
Due giorni fa mi sono recato di nuovo dal dentista che, dopo una lastra al dente, ha riscontrato un piccolo granuloma sotto il dente dolorante.
Mi ha prescritto l'Augmentin che ho subito iniziato a prendere e adesso, dopo due giorni dall'inizio della cura (antibiotico + collutorio), avverto un beneficio al dente ma anche una situazione di bruciore in tutta la cavità orale, fastidio, bocca amara, lingua bianca e soprattutto la gengiva sottostante il dente coinvolto, più gonfia e "molle" e sensibile al tatto o nel parlare (come avviene dopo un intervento chirurgico)
Non si tratta di un un vero dolore intenso ma una sensazione poco piacevole che inizia a infastidirmi, inoltre avverto anche un leggero fastidio alle orecchie e lungo la mandibola , come in post intervento.
E' normale tutto questo?
L'infezione può esser legata al raffreddore di un mese fa? la gengivite può essere la causa del granuloma?
E' una conseguenza dell'antibiotico che sta facendo effetto in tutta la bocca (granuloma + gengivite già esistente)?
Inizio a preoccuparmi che si tratti di una cosa ben più grave, tipo parodontite o piorrea.
Ho appuntamento dal mio dentista la prossima settimana, al termine della cura dell'antibiotico ma volevo capire se mi dovevo preoccupare o se è normale la sensazione che avverto.
Ci tengo a precisare che soffro da anni di gastrite, ernia iatale e esofagite da reflusso e che di certo l'antibiotico non aiuta per tutti gli effetti collaterali che ne comporta l'assunzione.
Sto cercando di diminuire il fumo.

Grazie in anticipo per il vostro prezioso contributo al mio problema.

Saluti L.
[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Se ha un granuloma il dente deve essere ritrattato endodonticamente
SI RIVOLGA AD UN ENDODONTISTA
Se le gengive sanguinano,ha retrazione gengivale ,mobilità dentale,probabilmente è affetto da parodontite
LO SPECIALISTA DEL CAMPO E' IL PARODONTOLOGO
Il suo dentista e' esperto in entrambe le discipline?
Cordialita '
[#2] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Grazie Dottore per la tempestività.
per il granuloma provo vedere se nella mia zona esiste un professionista.
Non credo che il mio dentista sia uno specialista in materia.
Per le gengive non ho mai avuto nessun sanguinamento, solamente una sensazione di fastidio e leggero bruciore che non capisco se è causato dall'antibiotico.
Oltre alla sensazione sopradescritta di leggera mobilità.
Il colore sembra normale.

saluti