ciclo  
 
Utente 309XXX
Salve,alla mia ragazza in seguito ad una carenza di ferro le è stato prescritto intrafer gocce per 4 mesi, per 15 giorni a partire da ogni ciclo.In seguito a questa cura ha avuto dei cicli regolari di 28 giorni per 2 mesi ( lei è irregolare con cicli lunghi anche 36/37 giorni) questo mese è al 33 pm ma non ha nessun sintomo premestruale. abbiamo avuto nell'arco dei primi 28 giorni rapporti protetti soltanto al 28esimo giorno una breve penetrazione(alcuni secondi) senza preservativo. Possiamo rischiare una gravidanza con queste modalita'? Grazie anticipatamente per la risposta
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
sicuramente la regolarizzazione del ciclo non dipende dall'assunzione di ferro.
Evidentemente aveva qualche alterazione ormonale che si è stabilizzata.
Non si può, proprio perchè sua moglie è irregolare nel suo ciclo sessuale, ipotizzare quando abbia ovulato e dunque i gg fertili: lei parla di una penetrazione di pochi secondi al 28 gg: a prescindere dal fatto che io non so lei in che condizioni di eccitazione si trovasse quando ha inserito il pene in vagina e se possa esserle sfuggita qualche goccia di sperma, il 28esimo giorno non dovrebbe rientrale nel periodo fertile ma parliamo sempre per ipotesi.
Calcoli 10 gg dal rapporto a rischio e se non abbia le mestruazioni faccia fare alla sua ragazza un test di gravidanza sulle urine del mattino.
Perchè non scrive lei e fa fare a lei il suo portavoce?
E' timida o la tremarella è la sua?
cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottor Caldarola innazitutto grazie per la celere risposta. Diciamo che la tremarella è la mia! :D anche se comunque devo dirle che durante la breve penetrazione senza preservativo mi sono controllato ed ero asciutto. quindi è un ansia quasi ingiustificata la mia. Saluti