Utente 443XXX
Salve a tutti, ho letto sul forum a proposito di queste lentine inserite sopra il cristallino artificiale ovvero nel solco ciliare (da cui il nome sulcoflex) per tutti quei casi in cui un aggiusto post-cataratta con il lasik non sia possibile. Essendo relativamente nuove non riesco a trovare persone che ce l'abbiano, per sapere come si trovano, quali benefici ne abbiano tratto. Qualcuno sa darmi informazioni in merito su questo forum?
[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
essendo relativamente nuovo come ha detto è difficile trovare persone che possano esprimere la loro esperienza, ma le posso garantire che sono il futuro per i calcoli errati del cristallino artificiale, oppure per i residui di astigmatismo oppure ancora per le multifocali.
ovviamente conviene affidarsi ad uno specialista e non ad un forum per meglio chiarire i suoi dubbi
[#2] dopo  
Utente 443XXX

Iscritto dal 2017
Vanno bene anche per cornee problematiche e irregolari, cheratocono ecc? C'è un alto rischio di un secondo errore del calcolo?
[#3] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Con cheratocono i discorsi sono più complicati. Chiaramente capisce bene che ci vogliono strumenti adatti e non un forum.
[#4] dopo  
Utente 443XXX

Iscritto dal 2017
Mi scusi dottore, perché un cheratocono stabile da 10 anni, con buona pachimetria, post cross-linking sarebbe un caso particolare per la lente sulcoflex? Vorrei sapere il suo parere in merito, anche brevemente.
[#5] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Perché va calibrata bene la lente, crearla Torica ad hoc, calcolare l'asse dell'astigmatismo. Ci sono tante variabili in una situazione come la sua