Utente 443XXX
Buongiorno, ho letto di un post molto simile alla mia situazione, Sono un ragazzo di 22 anni, pratico sport da molti anni, Soffro da diversi mesi di dolori alla spalla sx precisamente alla rotula della cuffia dei ruotatori, il dolore e persistenze e a volte arriva fino alla testa dandomi malditesta molto acuto, a questo segue dolore sul bicipite brachiale sx, Pochi gioni fa' facendo palestra (sollevamento pesi) ho sentito come una scossa sul tendine del bicipite brachiale senza nessun dolore, la parte esterna del bicipite sx e come se non lavori, con la conseguenza che la parte laterale estrerna dell'avambraccio non fuoriescono vene,
Oggi facendo un movimento veloce col braccio sx (in allungamento) ho sentito una forte scossa sul tendine del bicipite brachiale, con la conseguenza di formicolio e poca forza nel braccio.
La situazione mi sta spaventando , impugnando in presa suspina e portando l'avambraccio verso la spalla sento uno scrocchió precisamente dove sta il bicipite brachiale e una scossa interna partire dal dito indice fino ad arrivare al bicipite brachiale,
Ho come la sensazione di una rottura parziale del tendine del bicipite brachiale
Cosa mi consigliate di fare? ogni vostro parere è molto prezioso...
Vi ringrazio per l'attenzione, Buonagiornata.
[#1] dopo  
Dr. Federico Tamborini
36% attività
20% attualità
16% socialità
VARESE (VA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

le consiglio di eseguire una ecografica muscolotendinea all'inserzione del bicipite brachiale per valutare eventuali lesioni e compressioni del lacerto fibroso del bicipite al nervo mediano, potenzialmente responsabile della sintomatologia parestesica che riferisce. In seconda battuta valuterei l'esecuzione di una elettromiografia.

Cordialmente,
[#2] dopo  
Utente 443XXX

Iscritto dal 2017
Gentilissimo Dr. Federico Tamborini



La ringrazio per la risposta.

Lunedi' andrò dal dottore di famiglia per farmi prescrivere le seguenti ecografie.



Mi sono dimenticato di aggiungere (e credo che il vero problema persista da questo)

Circa 5 anni fa' notavo la spalla dx piu' lunga della spalla sx,

ed ho incominciato a fare vari streccing localizzati alla spalla sx per colmare questa differenza.

Un giorno svegliandomi stufo di questa differenza ho cominciato a fare degli streccing forzati sulla spalla sx a freddo, ed ho accusato un forte dolore tra l'attaccatura della clavicola con la spalla.

Toccando con la mano e sentendo cos'era successo ho notato che l'osso della spalla si era spostato piu' o meno di 1 centimetro dalla clavicola.

E credo che proprio da quel giorno sia incominciati i veri problemi al braccio.



Le differenze che principalmente noto adesso dopo anni di allenamento è che la parte brachiale del bicipite sx non è sviluppata e nella parte laterale esterna del braccio sx non fuoriescono vene, A differenza del bicipite destro che è sempre in tensione e il braccio è pieno di vene oltre che avere molta piu forza del braccio sx



Crede devo fare altri tipi di ecografica mirati alla spalla per vedere cosa sia successo da quel giorno, ho proseguo con queste due ecografia sopra elencate?

La ringrazio per l'attenzione.



Buona domenica.