Utente 443XXX
Buongiorno,
Ho 33 anni e Sono a richiedervi un gentile parere piu che altro per premura dato che sono una persona un po ipocondriaca e che pensa subito al peggio.
Nel 2008 feci un grosso incidente e subii una frattura composta di C7 che curai con collare rigido per 3 mesi. Da allora ho ripreso a fare tutti i miei sport senza mai problemi.
Domenica scorsa ho avuto un altro incidente, molto meno importante, una macchina non ha rispettato lo stop e io l ho centrata. Accorgendomi dell imminente impatto mi sono attaccato forte al volante x evitare il classico colpo di frusta.
Li per li nessuno dolore, ma il giorno dopo è cominciato un po di indolenzimento. Male non ne ho, muovo il collo bene sia su che giu ma mi sembra sia un po indolenzito all altezza di C7...
Ovviamente mi è partita subito la paranoia...volevo evitare i raggi xke ai tempi ne feci tantissimi quindi se posso evito...
Che dite? Possibile mi si sia rotta nuovamente ?
In teoria dopo la ricalcificazione non è piu dura? Devo preoccuparmi?
Purtroppo ora ho ripreso a fare tutti i miei movimenti da 'matto' del collo ogni 5 minuti per vedere se è tutto ok...
Grazie mille e saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
8% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Purtroppo non è possibile esprimere un parere su un quadro clinico sconosciuto solo leggendo la Sua descrizione. Premesso che dire "frattura di C7" non fornisce nessuna informazione sulla tipologia di frattura né sulla sua sede né sul suo decorso, non è vero che dopo una frattura un osso sia più resistente ai traumi, anzi in genere una zona "più dura" rappresenta una perdita di elasticità e comunque una alterazione delle caratteristiche meccaniche di un osso sano.
Per sapere se è successo qualcosa si faccia visitare da un ortopedico, che dopo averLa interrogata, ascoltata e visitata deciderà se occorra qualche accertamento.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD