hpv  
 
Utente 412XXX

Gentilissimi,
Sono qui a scrivervi per chiedere un consulto su un problema che mi pone molte domande.
A distanza di 3 anni da un pap test negativo, ho scoperto (con il nuovo pap test) di avere un Hsil cin3-cis. A seguito di colposcopia, biopsia e istologico, si è deciso di operare con urgenza attraverso intervento a radiofrequenze.
Attendo l'istologico definitivo per comprendere se i margini siano completamente puliti.
Posto che ho 27 anni, un compagno stabile da 3 anni (peraltro l'unico con cui ho intrapreso la strada della sola contraccezione à mezzo nuvaring), un rapporto monogamo, vorrei chiedervi come procederà la vita intima di coppia.
Nella fattispecie:
- esiste qualche visita o terapia che possa fare anche lui o insieme per ridurre il rischio di nuovo contagio?
- si può fare qualcosa per capire se ospita ancora il virus?
- quale è la %di recidiva?
- è necessario utilizzare il preservativo per scongiurare nuove lesioni?
- il virus si insidia come, ad esempio, il virus dell'herpes labiale?

Specifico inoltre che non ho mai avuto nessun sintomo, tranne una reiterata candidoso vaginale: costituiva un campanello d'allarme?
Le ectropion che hanno scoperto in sede colposcopica, sono ricettacolo di virus?

In ultimo, possibile che i ben 2 ginecologi che ho consultato in questi 3 anni non si siano mai accorti di nulla?

Grazie per l'attenzione che vorrete concedermi.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima, credo che troverà diverse risposte alle sue domande nell'articolo di approfondimento che ho scritto e che le allego di seguito

http://www.medicitalia.it/minforma/dermatologia-e-venereologia/602-fa-hpv-uomo-donna.html

Carissimi saluti.
Dott.Laino
[#2] dopo  
Utente 412XXX

Iscritto dal 2016
Gentile Dr Laino,
la ringrazio per la segnalazione della sua pubblicazione, molto interessante ed esaustiva.

Tuttavia, restano ancora dei dubbi in merito al mio futuro comportamento di coppia.
Ho iniziato ancor prima dell"intervento la cura di immunostimolanti per aumentare le difese immunitarie; oltre questo non posso/possiamo far altro?

Anche sottoponendosi ad una visita venereologa, il mio compagno non potrebbe trovare nessuna soluzione quindi ai nostri problemi. Ha però delle indicazioni da fornirmi?

Ho letto anche che non si esprime in merito al vaccino contro l"hpv, ma ritiene che possa essermi d'aiuto(benché superati i 26?).

La ringrazio per il suo tempo.