Utente 442XXX
Salve,
vorrei, se possibile, avere delucidazioni per quanto riguarda il tempo di recupero di un'operazione riguardante un calazio.
Sono stato operato una settima fa ad un calazio nella palpebra inferiore dx.
Niente da dire sul l'operazione in quanto come ben saprete è stata veloce ed indolore e senza alcun bisogno di punti. Tolta la benda il giorno dopo e fino ad ora ho riscontrato un lieve miglioramento o meglio la pallina che vedevo prima sotto il mio occhio si è sgonfiata molto ma onestamente mi sembra di vederla ancora ovviamente non come prima.
Le domande che voglio fare sono:
Troppo presto per vedere miglioramenti?
Possibile che il duro che ancora sento sia il tessuto cicatrizziate che si sta formando e non il calazio?
La cura che mi ha dato il medico chirurgo è di un collirio per 15 gg e antibiotico via orale per 5 gg..secondo voi c'è bisogno anche di una crema oftalmica oltre questi medicinali ?
Quando saprò più o meno con certezza se l'intervento è riuscito o meno?
Vi ringrazio anticipatamente per la collaborazione.
Distinti saluti
[#1] dopo  
Dr. Ruggiero Paderni
40% attività
20% attualità
16% socialità
CESANO BOSCONE (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2014
Gent.mo,

la terapia che Le è stata prescritta sarà senz'altro appropriata. Suppongo che il collirio sia un antibiotico.

Consideri che, rimosso il calazio, occorre pazientare affinchè i tessuti congiuntivali e sottocongiuntivali recuperino la loro integrità.
Si, di rado può residuare poco tessuto cicatriziale.
Così come può riformarsi il calazio. Le auguro di no.

Stia tranquillo. Pazienti ancora per un mesetto.

con ogni cordialità
[#2] dopo  
Utente 442XXX

Iscritto dal 2017
Gentil.mo Dr. Ruggiero Paderno,
La ringrazio anticipatamente per la risposta veloce ed esaustiva,
Il collirio è betabioptal e come antibiotico prendo augmentin.
Allora non mi resta che aspettare :(...
Grazie ancora per l'interesse mostrato
Saluti,
Guido