Utente 430XXX
Buongiorno, a seguito di dolori addominali e toracici mi sono sottoposto a diversi esami tra cui tac e risonanza. Riporto gli esiti. Tac torace: polmoni a parete, normo ventilati e normo espansi, non alterazioni parenchimali evolutive in atto. Non infiltrati flogistici né evidenti noduli polmonari sospetti. Non versamento pleurico o pericardico. Non adenopatie ilo-mediastiniche o ascellari. Al mediastino anteriore presenza di tessuto solito di circa 27x15mm riferibile in prima ipotesi a residuo timico.
Risonanza mediastino: nel mediastino si conferma la presenza di tessuto di 17x19x40mm con decadimento del segnale nelle sequenze in opposizione di fase, compatibile con iperplasia timica. Nessun altro reperto significativo.
Esami del sangue tutto in regola. Miastenia gravis negativo.
Visita dal reumatologo tutto in ordine. Fisioterapista ha trovato i trapezi contratti.
Visto il ritrovamento di questa iperplasia sono molto teso e mi accorgo di digrignare i denti.

Chiedo se questa iperplasia è grave, se è tanto grande, e se bisogna per forza operare. Ora ho dolori al nervo del collo dalla parte destra e spesso dolore al torace e nodo alla gola. Grazie mille per la risposta.
[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

in assenza di segni di miastenia o sospetto/evidenza di neoplasia (timoma) non vi è indicazione chirurgica in caso di iperplasia del timo.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille dottore.
Come ultima cosa le volevo chiedere se sulla base di questi esami che ho fatto si può escludere il timoma. So che la PET sarebbe l'esame più indicato ma mi chiedevo se con TAC e risonanza, alla luce dei referti, posso avere comunque delle certezze di non avere "unicamente" un'iperplasia.

Grazie mille per la risposta.
[#3] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il timoma si presenta normalmente come una lesione nodulare, che i suoi esami non descrivono. La PET (che corrisponde a circa 17 TAC come dose di radiazioni) deve essere prescritta SOLO in presenza di fondati sospetti alla TAC o alla RMN.