Utente 244XXX

Salve Dottori.
Cadendo ho avuto una distorsione e, da referto dell'ortopedico del P.S., un distacco parcellare dell'apice del malleolo esterno sinistro.
Mi è stata messa doccia gessata, e un mese di inabilità al lavoro.
Le mie domande sono:
Cosa significa esattamente distacco parcellare? E' una frattura di lieve entità?
Quali sono all'incirca i tempi di recupero per questo tipo di infrazioni? In genere si tiene il gesso per un mese? e quanto tempo ci vuole di solito prima di poter camminare a sufficienza per riprendere il lavoro?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Casimiro Simonetti
32% attività
20% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2016
Il distacco parcellare in quella sede e dopo quel tipo di evento è quasi sempre espressione di un trauma distrattivo, cioè della lesione di un legamento che "staccandosi" dal malleolo strappa una piccola bratta di osso.
Fortunatamente questo tipo di lesioni in un elevato numero di casi si riparano da sole a patto di osservare la prescritta immobilizzazione. I tempi di recupero variano da individuo a individuo, per questo motivo è fondamentale la valutazione e il monitoraggio dello Specialista Ortopedico.
Di grande ausilio (soprattutto, appunto, al Collega Ortopedico) la esecuzione di una indagine RM della caviglia.
[#2] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2007
Salve. Oggi sono stato al controllo intermedio. Il dottore dice che la frattura è molto lieve e mi ha detto che il 19 (quindi dopo 25 giorni da quabdo mi hanno messo la doccia gessata) mi toglieranno la doccia, dopodichè dovrò tenere una cavigliera bivalva. Il dottore ha detto che già da ora (sono passati 12 giorni dall'evento) posso lievemente appoggiare col tallone.
Siete d'accordo con questo prescritto? Non è un pò prestino per appoggiare, seppur lievemente e con l'utilizzo di stampelle? Il 19 quindi toglierò il gesso e il 21 andrò all'Inail già munito di bivalva. Il mio dubbio e su come e quando cominciare ad appoggiare....un parere?
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Casimiro Simonetti
32% attività
20% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2016
Sarà il suo organismo stesso a darle la risposta: se iniziando il carico percepirà una sintomatologia dolorosa, dovrà riferirla e consultarsi nuovamente con il Suo Ortopedico di fiducia; in caso contrario (ed i tempi di immobilizzazione sono assolutamente congrui) prosegua tranquillamente con il cast (tutore) prescritto.