Login | Registrati | Recupera password
0/0

Tromboflebite emorroidaria

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008

    Tromboflebite emorroidaria

    Salve, sono una ragazza di 24 anni, vi espongo brevemente il mio problema: dopo aver consultato il mio medico per problemi di emorroidi un po trascurate ho assunto il duflon per 10 giorni(4 pasticche al giorno)ma con nessun esito positvo. In seguito ad una nuova visita mi è stata diagnosticata una tromboflebite emorroidaria e mi è stato prescritto il vessel(3 pasticche al giorno) e un antibiotico per l'infenzione del retto. Esiste una cura alternativa a questa, in modo che la guarigione sia più veloce? Inoltre ho anche riscontrato che l'assunzione del vessel mi provoca un continuo bruciore alle gambe e non so se questo sia del tutto normale.




  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 178 Medico specialista in: Chirurgia generale

    Risponde dal
    2006
    Gentile signora
    la prescrizione di farmaci in genere non è possibile senza la visita diretta.
    I farmaci che il suo medico curante le ha prescritto sono comunque quelli abitualmente usati nei casi di trombosi emorroidaria, anche se non mi è chiaro il motivo dell'assunzione dell'antibiotico (per l'infenzione del retto).
    In caso di persistenza del quadro clinico o di impossibilità a proseguire la terapia può chiedere delucidazioni al suo medico curante o comunque chedergli di effettuare una visita proctologica
    Cordiali saluti


    Dr. F. Nardacchione
    NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

  3. #3
    Indice di partecipazione al sito: 2613 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva

    Perfezionato in:
    Chirurgia generale
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2002
    La trombosi emorroidaria recente puo' venire trattata con successo mediante incisione in anestesia locale del gavocciolo trombizzato e spremitura del coagulo. La sintomatologia regredisce imemdiatamente. Resta poi da curare ovviamente la malattia emorroidaria una volta risolta la complicanza, ovvero la trombosi.Auguri!


    Dottor Andrea Favara
    http://www.andreafavara.it


Discussioni Simili

  1. Formazione delle feci
    in Colonproctologia
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 23/11/2008, 10:00
  2. Feci di forma strana
    in Colonproctologia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 30/11/2008, 17:01
  3. Sintomi dubbiosi nel retto
    in Colonproctologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 29/10/2008, 19:45
  4. I sintomi delle emorroidi
    in Colonproctologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15/12/2008, 18:17
  5. Sangue retto
    in Colonproctologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 21/10/2008, 01:13
ultima modifica:  13/08/2014 - 0,08        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896