Utente 444XXX

Gentili medici, sono una ragazza di 24 anni e esattamente un anno fa ho cominciato ad avvertire fastidi a livello genitale, a causa di problemi familiari ho consultato un ginecologo solo cinque mesi dopo nel Settembre 2016.
Mi è stata effettuata una colposcopia e una vulvoscopia con anamnesi:
vulvoscopia: papillomatosi fisiologica.
colposcopia: GSC esterno all'ove, NTZ con metaplasia in varie fasi di maturazione con sbocchi ghiandolari ed alcune cisti di Naboth.
Mi sono stati prescritte due serie di ovuli di Cicatrene che non hanno portato a nessun risultato.
A Gennaio ho fatto l'HPV TEST è il risultato è stato disastroso, lo screening nel tampone è uscito positivo al ceppo 16, 18 ed altri ad altro rischio.
Mi è stato prescritto il Colpofix gel spray nebulizzante per trattamento interno che dovrei concludere la prossima settimana e una compressa di FATTORE M al giorno.
Al momento il mio stato psicologico è anch'esso disastroso, non smetto di pensarci, ho letto centinaia di articoli di diverso stampo, da forumche girano in internet fino a pubblicazioni ufficiali. Avrei bisogno di un consulto esterno specifico su questo caso.
Il professore che mi ha visitato presso il policlinico ospedaliero universitario non si è mai soffermato a spiegarmi meglio i rischi, riuscendo solo a traumatizzarmi (alludendo a volte a una mia presunta libertà sessuale, talvolta anche offendendomi) ho trovato costui piuttosto sbrigativo e ha dimostrato di svolgere il suo lavoro pria di tutto con alcuna sensibilità e in fretta e senza impegno al mio caso. Essendo una persona educata non mi sono sentita di litigare o fare discussioni, ma presto consulterò un altro medico, nel frattempo avrei bisogno di un consulto da parte di una voce competente inquanto la mia vita sta girando solo intorno all'ansia e alla paura.
Ringrazio in anticipo per la dedizione

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Voglio tranquillizzarla : L'infezione da HPV è considerata l'infezione a trasmissione sessuale più diffusa al mondo e rappresenta un problema tanto frequente quanto poco conosciuto: si stima che l' 80% di tutte le donne si infetti almeno una volta nella vita. Tuttavia , SOLO IL 10-20 % DEGLI INDIVIDUI CON UNA NUOVA INFEZIONE PRESENTA SEGNI E SINTOMI CLINICAMENTE EVIDENTI. Purtroppo le persone da infezione da HPV sono talvolta considerate sessualmente promiscue. Nella maggior parte dei casi , circa l'80%, l'infezione guarisce SPONTANEAMENTE. Si parla in questo caso di INFEZIONI TRANSITORIE , che abitualmente non causano nessuna malattia, nè lesioni condilomatose nè il cancro del collo dell'utero.
Saluti