Utente 443XXX

Buongiorno ad Ottobre dopo una caduta ho subito una frattura somatica amielica di T12 tipo A3.1 e sono stato sottoposto ad artrodesi strumentat T10-L1 con strumentario solera. Dopo 6 mesi devo dire che mi sento molto bene e ho solo qualche fastidio muscolare alla schiena e ogni tanto sento un leggero dolore subito al di sotto della zona interessata dall intervento.
La mia domanda rigurda il mio lavoro, alzo molti pesi e sono sempre in movimento, vorrei sapere se ci sono controindicazioni dopo questo tipo di intervento e se a distanza di anni potrebbero risentirne le vertebre vicine a quelle bloccate.
Ci sono delle terapie per salvaguardare la colonna?
Vi ringrazio in anticipo

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Salvatore Roccalto
24% attività
4% attualità
12% socialità
TERNI (TR)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Buongiorno,
prima di rispondere ai suoi quesiti voglio complimentarmi con i colleghi che hanno eseguito il trattamento chirurgico, in quanto da come lei racconta è andato tutto molto bene e sarebbe quindi giusto sentire il loro parere in merito ai suoi interrogativi. Per quanto mi riguarda, in qualità di esperto del settore, le posso dire che non esistono controindicazioni al sollevamento dei pesi perchè ha subito tale intervento, le controindicazioni ci sono se la strumentazione manuale dei pesi viene eseguita in maniera errata! ciò significa in flessione e/o rotazione del tronco; il peso deve essere sollevato il più possibile aderente al corpo (il braccio di leva deve essere corto per essere vantaggioso alla colonna) questa regola comportamentale nel sollevare i carichi ovviamente vale per tutte le persone anche per coloro che non hanno subito interventi chirurgici, quindi secondo il mio parere può continuare a fare il suo lavoro facendo la massima attenzione a sollevare i carichi nella maniera corretta!
A distanza di tempo, in linea teorica, è possibile che si possa sviluppare una patologia a carico dei segmenti adiacenti a quelli bloccati ma non è sicuramente una certezza e il miglior modo per fare prevenzione è intraprendere un corretto stile di vita: - praticare esercizio fisico costante e regolare nel tempo -non fumare - evitare le posizioni statiche prolungate - evitare la strumentazione manuale dei carichi in flessione e/o rotazione del tronco etc..
Un caro saluto
[#2] dopo  
Utente 443XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio molto per la sua risposta, anche io sono molto contneto della mia situazione di salute considerando la gravità dell 'intervento.
Pochi giorni fa ho effettuato nuovamente il controllo con lastre e visita ortopedica e il chirurgo che mi ha operato ha confermato la mia ottima ripresa, le vertebre si sono saldate nel migliore dei modi e posso iniziare gradualmente la mia attività lavorativa.
Per quanto riguarda i pesi ha confermato quello che mi ha scritto lei.
Dovrò fare un nuovo controllo tra 6 mesi con lastre.
La ringrazio molto per la risposta.