Utente 958XXX
Mi sono operato la miopia con metodo PRK nel 2013 a 41 anni. Premetto che prima dell'operazione ero sano di mente e di corpo. Un uomo sereno e realizzato. Non soffrivo di alcuna patologia fisica e mentale. Prendevo solo una aspirina quando avevo mal di testa. Avevo solo il sogno di togliere gli occhiali e non usare più le lenti a contatto come qualsiasi miope. Ho sempre avuto tanta paura di fare questo intervento ma il chirurgo mi disse che dopo 4 giorni sarei ritornato al lavoro e alla vita quotidiana e che avrei messo gli occhiali da vicino quando con gli anni sarei diventato presbite. Di fatto mi sono trovato il giorno dopo dell'operazione che vedevo sfuocato da lontano, sdoppiamento, aloni, raggi intorno alle luci notturni , subentrato astigmatismo 1 grado, occhio secco di notte, presbiopia di circa 40cm , effetto zoom cioè un ritardo nella messa a fuoco, occhi incrociati e io come lavoro facevo il controllo qualità metalmeccanico perciò dovevo avere una vista perfetta da vicino. Dopo 3 mesi in queste condizioni ho iniziato ad avere atacchi di panico e ansia perchè il vederci male per così lungo tempo mi ha stressato il sistema nervoso in più per l'occhio secco di notte ho iniziato a soffrire di insonia e in queste condizioni ho perso la concentrazione a lavoro anche perchè ho dovuto mettere gli occhiali da vicino che per un miope che ci vedeva benissimo da vicino è stato drammatico e non ce lo più fatta e ho perso il lavoro. Dopo 3 anni la vista è anche migliorata da lontano ma non da vicino e l'occhio secco puntuale ogni notte solo gli aloni sono spariti da circa 6 mesi dopo 2 anni. Ora il mio cervello continua a fare i paragoni come ci vedevo bene prima con gli occhiali e come ci vedo male ora senza non so come spiegarlo ho avuto come un rigetto alla nuova vista. Con gli occhiali vedevo più perfetto più nitido più marcato che con il laser non so come spiegarlo è come avere perso di risoluzione in tutto qullo che guardo. Per questa storia visiva mi è venuta anche la depressione perchè il chirurgo mi ha detto che era tutto scritto nella informativa che avevo firmato come per dire ti sei fatto del male da solo!!! Però nella informativa non c'era scritto degli effetti psicologici che possono provocare in una persona vedendoci male per lungo tempo in questa maniera!!! Avete avuto casi analoghi di persone rimaste traumatizzate come me operate dopo i 40 anni? Perchè io è come avere perso il gusto del vedere non so come spiegarlo. Avvendo perso la vista di prima e come avere perso una pate di me soprattuo per la presbiopia immediata. In queste condizioni non riesco più a vivere anche perchè psicologi e psichiatri non sono esperti in materia oculistica e quando racconto la mia storia neanche ci credono!!!
[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
salve,
per rispondere alla sua domanda: si esistono altri casi.
però bisogna sempre spiegare cosa ci si aspetta da un intervento e mi permetto di dire che 4 giorni sono pochini per un recupero in PRK.
in ogni caso sicuramente è un insieme di sintomi e problemi che concorre al suo stato, non solo quello degli occhi.
[#2] dopo  
Utente 958XXX

Iscritto dal 2009
Io rimango dell'idea che non si può umanamente diventare presbiti di 40 cm
con una operazione agli occhi quando io in origine non ero presbite ma solo
miope. O il laser usato o il programma usato o l'esperienza del chirurgo
hanno influito sulla mia presbiopia precoce ne sono certo. Io ho anticipato
la presbiopia di 10 anni!!!
E nella informativa che ho firmato non c'era scritto che sarei diventato
astigmatico e nemmeno che avrei visto sdoppiato per 3 mesi e nemmeno che
avrei avuto un rallentamento nella messa a fuoco tipo zoom e nemmeno che
avrei avuto gli occhi storti per una settimana e nemmeno che alla notte
avrei avuto l'occhio secco. Io ritengo che il laser sia una truffa
legalizzata perchè i chirurgi ci guadagnano prima e dopo l'intervento e non
sanno minimamente di come vedrai dopo. E' una vergogna che un chirurgo abbia
la possibilità di torturare una persona in questo modo legalmente. Un
chirurgo che ti dice che dopo 4 giorni torni a lavoro e alla vita quotidiana
felice e contento dopo averti scolpito la cornea è un truffatore e bugiardo.
Ora ho capito perchè i chirurghi non si operano al laser!!! Ti fanno firmare
il consenso informato e poi se ne lavano le mani dicendoti che era tutto
scritto!!!