ciclo  
 
Utente 189XXX
Salve,scrivo per un semplice consiglio.
Avendo l'ovaio policistico la mia ginecologa mi ha segnato la pillola klaira.
Il primo mese non ho avuto il ciclo, il secondo blister ho avuto un ciclo normale arrivato poco prima delle pillole inattive. Alla terza confezione (vedendo di nuovo non arrivate il ciclo) ho deciso di interrompere la pillola, quindi finito il blister non ho continuato con la nuova scatola.
Oggi è una settimana dall'interruzione ma ancora non ho avuto il ciclo.
Conviene fare un test o è normale questa amenorrea? Il mio ultimo ciclo risale al 22 Febbraio
Cordialmente
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'assenza di emorragia da sospensione (amenorrea) è comune con contraccettivi orali a basso dosi di estrogeno e sbilanciati in senso progestinico e quindi incapaci di indurre una sufficiente crescita (proliferazione ) dell'endometrio che è quindi sottile e incapace di sfaldarsi (mestruazione ) e sanguinare .
Se ha assunto regolarmente la pillola senza alcun dubbio , NON deve eseguire nessun test di gravidanza.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio della risposta. Ieri sono andata a fare le beta hcg per sicurezza avendo assunto molti medicinali con la pillola. Risultato <1.20 quindi negativo oltre ogni dubbio. Purtroppo la mestruazione non è ancora arrivata e ho dolori e sindrome premestruale dalla sospensione della pillola (quasi due settimane), insieme a gonfiore e stitichezza, ma credo a questo punto di dover avere solo tanta pazienza. Data la mia ennesima esperienza negativa con la pillola anticoncezionale le volevo però chiedere se, per aiutare il mio ovaio policistico ad avere a modo suo una regolarità, sia bene ricominciare a parer suo gli integratori di inisitolo e acido folico non appena si presenta il ciclo.
Cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ci tengo a precisare che l'assenza del flusso mestruale non va ad inficiare l'effetto terapeutico sull'ovaio policistico (ovaio multifollicolare ?), e quindi non deve considerarlo un effetto negativo .In ogni caso può associare l'uso dell' INOSITOLO.
[#4] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Inizierò domani stesso l'integratore sperando di trarne dei benefici.
Per quanto riguarda il suo dubbio circa la mia problematica le posso dire che non mi è stata diagnosticata la PCOS (ho fatto anche le analisi per l'insulinoresistenza ma non le so dire con precisione il risultato in quanto non c'è stata chiarezza da parte del medico,in linea di massima credo sia andato tutto bene però).
D'altra parte ciò che mi porta a chiamarlo ovaio policistico è : mestruazioni molto irregolari (ma mai assenti) peluria sul viso (ho fatto però,purtroppo, tanti anni di cortisone a dosi anche elevate. Tutt'ora a volte mi viene prescritto il clipper pastiglie, quindi non so chi Incolpare di questo disagio)sterilità (abbiamo ora abbandonato il progetto) visite ginecologiche (in cui con le ecografie fatte mi è stato diagnosticato l'ovaio policistico) cisti (anche molto ingrossate che,per fortuna,si riassorbono con il ciclo mestruale).
Grazie della pazienza e della disponibilità