test  
 
Utente 444XXX
Buongiorno,
Chiedo gentilmente un consiglio.
Ho avuto un rapporto anale non protetto con un ragazzo poco più grande donatore di sangue con tanto di tesserino a inizi marzo... una volta che lui è venuto mi son pulito con la Carta igienica e una volta arrivato a casa (dopo un quarto d'ora circa) mi son lavato con acqua e sapone...
La mia preoccupazione è: da circa una settimana ho mal di gola e oggi son andato dal medico di base che mi ha detto che ho un po di tonsillite con linfonodi non molto grossi e senza febbre.
A fine marzo (dopo circa 25 giorni dal rapporto) ho fatto il test di farmacia risultato negativo...
La mia Domanda era: anche se il test è risultato negativo fra quanto dovrò fare un altro ? Inoltre la tonsillite può essere provocata dal possibile contagio?
Ringrazio in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
è inutile che io le dica che, nonostante il tesserino, lei si è esposto ad un grosso rischio.
Del resto io rispetto le scelte altrui.
Il test della Mylan che si acquista in farmacia è un test di III generazione che rivela solo gli anticorpi contro HIV I-II ma non la p24 (sempre che abbia fatto quello perchè non mi specifica nulla): questo test pertanto è definitivo dopo tre mesi dal rapporto a rischio e per nulla prima.
E' chiaramente scritto nel foglietto illustrativo.
Per togliersi ogni dubbio deve eseguire un test HIV I-II di IV generazione (Ag/Ab) su siero (quindi in laboratorio), che a 40 gg se negativo DEVE essere considerato DEFINITIVO.
E' bene anche che a 50 gg, se non noti prima ulcerazioni anali o altri disturbi proctologici, lei esegua una sirologia di Screening per la Sifilide ed un tampone rettale per la ricerca dell'HPV DNA con tipizzazione dei ceppi.
Può fare tutto questo recandosi ad un efficiente centro per MST della sua Città, dove nel rispetto della sua privacy, le faranno gli esami di cui necessiterà.
Si informi perchè l'accesso al centro MST potrebbe essere condizionato alla impegnativa del Curante oppure essere libero.
Mi faccia pure sapere se vorrà e la prossima volta usi sempre il profilattico con CHIUNQUE.
Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 444XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio molte
So di aver sbagliato infatti me ne sono pentito parecchio...
Volevo chiedere cosa si fa nei laboratori in caso di un minore?
Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
si va accompagnati dal genitore.
Anche in Farmacia non avrebbero potuto venderle il test se lei è minorenne, cosa che non avevo notato.
Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 444XXX

Iscritto dal 2017
Sì mi scusi un'ultima domanda
La tonsillite può essere influenzata dal rapporto?
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
no la tonsillite è una pura coincidenza.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 444XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio davvero molte
Mi sento molto più sollevato
Se avessi nuovamente bisogno di lei posso contattarla?
Grazie e cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Certo,
il post rimane aperto.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 444XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno,
Volevo dirle altri sintomi (non so di cosa):
1. Ogni tanto ho dei crampi allo stomaco oltre a dell'aria in esso
2. Stanchezza e lieve mal di testa (non so se sia per la tonsillite di cui le placche sono scomparse però )
3. Piccoli puntini rossi sulle braccia che dopo un paio d'ore scompaiono poi tornano e via dicendo
Secondo lei di che si può trattare?
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
sicuramente non di una sindrome retrovirale acuta.
Le lesioni cutanee che vanno e vengono vanno viste: in tal senso inizi con il medico curante.
Cari saluti,
Dott. caldarola.
[#10] dopo  
Utente 444XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio e ho già sentito il medico curante che mi ha comunicato che molto probabilmente si tratta di allergia (essendo soggetto allergico ) e che l'assunzione di determinati cibi ha scatenato e piccoli puntini
La cosa che mi spaventa di più sono i crampi addominali e intercostali