Utente 908XXX
SONO UN UOMO DI 32 ANNI E SPOSATO DA 6 ANNI,DA UN PO' DI TEMPO CON MIA MOGLIE ABBIAMO PROVATO AD AVERE FIGLI.A SEGUITO DI VALUTAZIONE CON IL GINECOLOGO MIA HA FATTO FARE UNO SPERMIOGRAMMA IN DATA 28 FEBBRAIO 2008 CON I SEGUENTI RISULTATI:
GG.3 ASTINENZA
ASPETTO>: NORMALE
VISCOSITA': NORMALE
PH 7.6
VOLUME 2,5
NR SPERMATOZOI 15 ML
MOTILIA' TOTALE 35%
RAPIDO PROGRESSIVO 15%
MORFOLOGIA FORME NORMALI 35%
CONCLUSIONI OLIGOASTENORSPERMIA
IL GINECOLOGO MI PRESCRIVE SPERGIN Q10 PER CIRCA 3 MESI.DOPO UN MESE E MEZZO DI CURA MIA MOGLIE E' INCINTA E SMETTO DI ASSUMERE IL PRODOTTO.DOPO CIRCA 4 MESI MIA MOGLIE PERDE IL BAMBINO.DALLA VALUTAZIONE DEL FETO CON ESAME ISTOLOGICO E AUTOPTICO HANNO EVIDENZIATO NESSUN PROBLEMA.DAL 5 AGOSTO 2008 RIPRENDO LA CURA DELLO SPERGIN FINO AL 29 SETTEMBRE 2008.FINO AD OGGI MIA MOGLIE NON E' ANCORA GRAVIDA E PER TANTO CHIEDO SE CONTINUARE SPERGIN OLTRE 90 GIORNI,ASSUMERE QUALCHE ALTRO PRODOTTO,CONSULTARE UNO SPECIALISTA O INZIARE UN MIRATO INTERVENTO PER UNA GRAVIDANZA.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,probabilmente Sua moglie sarebbe rimasta incinta anche senza la terapia da Lei praticata.Rimane l'aborto che ribadisce la assoluta necessità di sottoporsi ad una visita presso un andrologo esperto che sappia inquadrare a 360 gradi il quadro clinico del maschio che,ricordo,partecipa al 50% alla fecondazione...
La medicina richiede prima una diagnosi e poi la terapia.
Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egergio signore,
esistono circa 12 cause di alterazioni dello spermiogramma, a volte sovrapposte, ed usualmente una terapia va prescritta dopo l' individuazione della causa stessa.
Mi permetto di rinforzare quanto già detto dall' eccellente (senza scherzi) Izzo, che approfitto per salutare, poichè è assolutamente normale che una persona dopo tre mesi di terapia cominci a essere insofferente. Mi permetta di raccomandarle di non essere insofferente con noi andrologi, visto che non ha mai visto, almeno così pare, uno di noi. e di prenotare una visita da un collega con fiducia.
Faccia sapere