Utente 483XXX
Gentile dottore, sono un uomo di 32 anni, in seguito ad un aumento della caduta dei capelli che va avanti da diversi mesi ho deciso di fare una visita tricologica che ha evidenziato che ho un eccesso di porduzione di sebo, sempre piu' capelli stanno diventando sottili e le radici sono sempre meno profonde. Inoltre il sebo in eccesso ha creato dei tappi follicolari ed ha ricoperto il cuoio capelluto generando la produzione di forfora.Mi è stato detto che le problematiche date dall'eccesso di sebo possono velocizzare ulteriormente il processo di calvizie a cui sono predisposto geneticamente visto che mio padre è calvo e nella famiglia di mia madre ci sono diversi casi di calvizie.Attualmentte sono secondo la SCALA DI NORWOOD 1 un III vertex. Quello che le chiedo è di suggerirmi un trattamento che possano ripristinare l'equilibrio intrafollicolare ed eliminare il problema del sebo in eccesso e di conseguenza i tappi follicolari e la forfora. Inoltre un altro trattamento che possa ridare vigore ai capelli che sono diventati deboli stimolando il bulbo pilifero ed infine un trattamento che possa rallentare o bloccare la mia tendenza genetica alla calvizie.Per ogni prodotto relativo ad ogni trattamento le chiedo di indicarmi il nome,dove lo posso trovare e le tempistiche di trattamento.Infine le chiedo di indicarmi anche dei buoni prodotti per l'igene dei capelli.
In speranzosa attesa di ricevere i suggerimenti da me richiesti le porgmo i miei cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

mi spiace comunicarle che le sue richieste non sono evasibili da questa sede:

il nostro servizio (orientamento specialistico non vincolante all'utente/paziente) non è difatti un "prescrivificio" di terapie spicciole e senza diagnosi, non possibile eticamente, legalmente e per quello che interessa a voi, inutile, poichè ogni terapia segue una diagnosi e la diagnosi si fa esclusivamente con la visita.

leggo che lei è molto specifico nella descrizione dei suoi problemi, quindi delle due l'una:

- o è sovrainformato (mediante ricerche telmatiche, ad esempio: la sovrainformazione in tal senso è la commistione fra dati che debbono avere a disposizione i pazienti e dati che sono utili solo agli specialisti) ed in tal senso noi possiamo solo sconsigliare questa pratica.

- o è stato dettagliatamente informato dal suo medico dermatologo: in tal caso è questa la figura che ha il dovere di soddisfare le sue esigenze.

cordialità.

[#2] dopo  
Utente 483XXX

Iscritto dal 2007
Quella che ho riportato sopra è la diagnosi del mio problema fatta dalla specialista di una socità che offre trattamenti contro la caduta dei capelli e che per tale trattamento mi ha chiesto una somma che io non mi posso permettere.
Quindi visto che la diagnosi c'è, disgnosi che come lei diceva deve essere fatta da uno specialista in seguito ad una visita e a degli esami io le chiedo dei consigli su i prodotti in commercio che possono rispondere alle mie problematiche.
Se questo non lo potete fare tramite questo servizio non capisco cosa possiate fare prechè delle due l'una:

O date dei consigli sui prodotti/farmaci basandovi sulle diagnosi fatte in seguito a visita da alrti medeici.

O fate voi le diagnosi in base ai sintomi che il paziente vi dice(ma questo non lo potete fare perchè non potete visitare il paziente, quindi la funzione di questo servizio può essere solo la prima).

Spero che mi possiate dare le info che vi ho richiesto, o per lo meno spiegarmi quale altra utilità possa avere questo servizio oltre a quelle da me elencate.

Cordiali Saluti