Utente 445XXX
Buongiorno, a seguito del gonfiore di un linfonodo sopra alla clavicola sinistra ho effettuato un ecografia, l'esito della stessa è di linfonodo reattivo di 18mm , lo stesso è morbido e di muove facilmente sotto la cute, non mi da alcun tipo di dolore.
In seguito all'ecografia , sia l'ecografo che il mio medico curante , basandosi anche su analisi sangue ed urine svolte in questi giorni, hanno risontrato solo una piccola anomalia a livello di azotemia alta (16/50 io risulto avere 59).
Oggi mi sono reso conto di avere un lieve fastidio sotto l'ultima costola sinistra al termine dello sterno.
Ho provato a fare dei profondi respiri per riuscire a capire se fosse un indolensimento o altro, ho provato a tastarmi con la mano e ho notato che probabilmente anche in quel punto ho un linfonodo ingrossato.
Premetto che non soffro di ansie o altro, e in famiglia purtroppo ho avuto spesso a che fare con dei tumori, dato che le situazioni vissute mi hanno fatto notare che c'è sempre un principio di sottovalutazione , anche per il fatto della asintomatoligia di alcuni tumori, volevo sapere (visto le vacanze di pasqua imminenti e l'impossibilità di far presente questa nuova situazione al mio medico) :

- e' il caso di tenere in considerazione questo nuovo elemento nonostante l'esito negativo dell'ecografia al linvonodo claveare?
- e' consigliabile richiedere di fare ulteriori accertamenti , magari un ecografia anche alla parte addominale dove sento il fastidio?
- ho visto alcune immagini di mappature dei linfonodi online ed ho notato che il linfonodo all'altessa della clavicola corrisponde al Linfonodo di virchow, linfonodo di cui ho letto solo cose brutte, :) leggevo che è anche speso collegato ad tumori a livello addominale , esofago e polmoni, pur non riscontrando alcun tipo di sintomatologia volevo sapere se poteva esserci collegamento tra il linfonodo clavicolare e il fastidio dotto la costola che (credo sia un altro linfonodo che per la posizione o per altro, mi da un leggero fastidio, come quando si infiammano quelli al collo per il mal di gola per capirci.)

Grazie dell'attenzione, buona giornata.
[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Ruggieri
20% attività
8% attualità
8% socialità
()
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2017
Il linfonodo di Virchow drena parte della linfa che proviene dal dotto linfatico toracico e dal sistema linfatico di testa e collo, per cui è frequente il suo aumento di dimensioni per varie cause.
Si parla infatti di "linfonodo di Virchow" per definire una situazione patologica in cui si riscontra una massa linfonodale dura ed adesa alle zone circostanti (non mobile) alla base sinistra del collo, generalmente maggiore di 12 mm e con caratteristiche ecografiche spesso di chiara malignità.
Nel suo caso invece il linfonodo descritto potrebbe essere un qualsiasi altro linfonodo del plesso sovraclaveare/scalenico, linfonodi che spesso si presentano come reattivi e che rimangono stabili per lungo tempo.
Il quadro descritto a livello costale-addominale, invece, è meno frequente ed andrebbe valutato dal medico di medicina generale, senza fare ipotesi azzardate. Un'ecografia potrebbe essere consigliabile, ma, ripeto, per essere certi che sia indicata deve essere sottoposto ad una visita preventiva del medico curante.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 445XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio per la cortese attenzione, è stato molto esaustivo.
Cordiali saluti.