Utente 214XXX
Salve,
Mio marito, 50 anni, è stato investito mentre era in bicicletta e ha riportato lussazione spalla sinistra e frattura trochite con distacco di 0,3 mm. In ospedale, la spalla è ritornata a posto solo con sedazione dopo 3 tentativi manuali. Dimesso con tutore. I due giorni successivi stava bene poi sono incominciati i dolori, sempre più forti. Ora sono passati 12 giorni e non riesce più a dormire di notte dal dolore. Alla spalla e al braccio. A un controllo con radiografia dopo 8 giorni si è evidenziata ancora la frattura e l'ortopedico ha dato antidolorifici e antinfiammatori. Il prossimo appuntamento è fra 12 giorni ma mio marito è provato dal dolore. Ci si chiede: è normale che il dolore invece di diminuire aumenti e anche di tanto? Che le notti siano così tremende? Non è il segnale che qualcosa non vada nel senso giusto? Anche di giorno il dolore c'è e anche se più sopportabile è sempre presente... che cosa può essere?
Grazie in anticipo a chi risponderà.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Fredella
24% attività
8% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2010
Le consiglio di eseguire una TC per valutare la posizione del trochite; se infatti la posizione non è anatomicamente soddisfacente potrebbe essere necessario intervenire chirurgicamente.