Utente 446XXX
Buongiorno,
da circa due mesi ho un dolore alla gamba sinistra. Più che dolore si tratta di un fastidio, come se la gamba fosse indolenzita. Questo "dolore" colpisce soprattutto la zona del polpaccio (la parte alta), arriva fino a sotto al gluteo e a volte mi da la sensazione di qualcosa che "tira" anche al lato della coscia e al lato della caviglia. Faccio molto movimento e vado regolarmente in palestra. Aggiungo anche che la gamba non si è mai gonfiata nè ho riscontrato rossori. Per sicurezza il mio medico di base mi ha prescritto ecodoppler + visita, che però non ha riscontrato patologie venose. Il mio problema è che non sono tranquilla. Dovrei a breve iniziare la pillola anticoncezionale (Naomi), che mi è stata prescritta dalla ginecologa senza farmi fare alcun tipo di analisi. Anche il mio medico di base mi ha detto di stare tranquilla. Che cosa devo fare?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
le caratteristiche del sintomo e la sua localizzazione, nonché la negatività dell'ecocolordoppler sembrerebbero deporre per una irradiazione di origine radicolitica.
Potrebbe essere indicato spostare l'attenzione sul rachide lombosacrale.
[#2] dopo  
Utente 446XXX

Iscritto dal 2017
Infatti ogni tanto ho delle piccole fitte, ma non pensavo potesse essere un problema del rachide lombosacrale visto che il dolore è localizzato soprattutto alla gamba. Per quanto riguarda l'assunzione della pillola, è normale che mi sia stata prescritta senza analisi relativi alla trombosi ecc? Scusi la mia apprensione ma sono preoccupata.
Grazie mille per la sua cortesia
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Per quanto riguarda la prescrizione dell'anticoncezionale e indipendentemente dai sintomi lamentati uno screening enocoagulativo sarebbe indicato.