ansia  
 
Utente 446XXX
Buongiorno mi farebbe piacere avere un vostro consiglio visto che sono due mesi che non vivo più.
Mi sono sposata da sei mesi con un uomo conosciuto un anno fà,dopo esserci sposati mi ha raccontato di aver avuto molte storie con sconosciute senza precauzioni.
Al momento non ci ho fatto caso ma poi mi sono convinta di avere l'HIV.
Non riuscivo a tranquillizzarmi e avevo paura di fare il test,così ho fatto delle analisi approfondite che sono risultate nella norma.
Nonostante questo ho continuato a leggere su internet e a trovare linfonodi gonfi,prurito alla pelle
Ho deciso di fare un autotest hiv perché non riuscivo più a dormire, che è risultato negativo.
Ho pensato che avendo avuto un anno di rapporti quasi quotidiani sarei stata sicuramente infettata e quindi con questo risultato potevo stare tranquilla.
Così non è stato, ho Continuato ad avere paura del periodo finestra,ho avuto un herpes in via di guarigione e adesso ho una stomatite che non passa da 20 giorni con forti bruciori.
Continuò a pensare alla possibilità di essermi infettata in questi mesi,naturalmente mio marito dice di stare bene e dismettere con queste fobie,e non ha voluto effettuare il test.
Secondo voi è ansia senza ragione e devo rivolgermi ad uno specialista?
Adesso ho l'herpes e la stomatite con gengivite e poi cosa mi verrà, ogni giorno sono in attesa di una nuova malattia.
grazie di cuore a chi mi risponderà

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Floria Bertolini
24% attività
8% attualità
12% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2001
Gentile Utente,
Le indagini di suo marito sono positive per l'HIV?
Se non sono positive e da un anno frequenta solo lei, la possibilità di una positività in lei dell'HIV contratto dal marito, diventa sempre più improbabile (ormai ci sarebbe un effetto finestra di oltre un anno!).
Se, fatti questi accertamenti e saranno negativi, penso che effettivamente debba farsi aiutare da uno specialista per superare il trauma psicologico che sta vivendo, con uno specialista psicoterapeuta, poiché dalla sua lettera si comprende il disagio personale che sta vivendo e mi sembra che questo possa incrinare anche il rapporto di coppia.
Cordiali saluti,
[#2] dopo  
Utente 446XXX

Iscritto dal 2017
Grazie della risposta Dott.ssa
Mio marito non ha voluto effettuare il test hiv dicendo che è sempre stato bene e che non capisce la mia ansia.
Alla luce poi del mio test negativo dopo un anno di rapporti non protetti è sicurissimo di non aver bisogno di farlo.
Sicuramente non voglio insistere per non rovinare il nostro rapporto, comunque avendo avuto un autotest negativo due mesi fà potrei già avere tutti questi disturbi?
[#3] dopo  
Dr.ssa Floria Bertolini
24% attività
8% attualità
12% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2001
Gentile Utente,
L'herpes recidiva più facilmente in condizioni di stress e mi sembra di capire che sia in una fase di intenso stress psicologico.
Se si manifestano linfonodi, valuti con il Medico di famiglia se necessaria una visita dall'Immunologo, per fugare ogni dubbio.
Cordiali saluti,
[#4] dopo  
Utente 446XXX

Iscritto dal 2017
Grazie Dott.ssa, dalla sua risposta evinco che dovrei farmi aiutare a superare questo periodo di forte stress e chiudere con questa fissazione che sembra infondata anche al mio medico di base.
[#5] dopo  
Dr.ssa Floria Bertolini
24% attività
8% attualità
12% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2001
Esatto.