senso  
 
Utente 396XXX
Salve, ho avuto 38 di febbre per 4 giorni accompagnati da una tosse molto forte che non accenna a diminuire. Per fortuna la febbre mi è scesa ma purtroppo la tosse mi sta peggiorando. Premetto di soffrire di asma allergica in forma lieve e sono seguita periodicalmente da un allergologo e annualmente ripeto la spirometria. Quest'anno la spirometria era peggiorata ma non di molto quindi ho continuato con la mia terapia (Asmanex e Montelukast) senza aver nessun tipo di problema. Ma il problema è che nel momento in cui inizio a tossire a causa di un male di stagione non smetto più. La tosse è sempre più frequente e mi causa dolore al petto, soprattutto quando faccio respiri profondi sento un bruciore abbastanza localizzato nel petto il quale si espande fino alla laringe (Provo persino un senso di nausea e di reflusso a causa di questa tosse). Nonostante abbia preso il Ventolin perché facevo difficoltà a respirare, continuo ad avere questa sensazione di difficoltà a respirare proprio come se avessi qualcosa nei bronchi che non mi permette di respirare bene! È una sensazione molto spiacevole sentire questo fastidio/infiammazione nel petto. Non so che farmaco prendere per stare un po' meglio perché il Ventolin sembra non aiutarmi...

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
12% attualità
12% socialità
BARCELLONA POZZO DI GOTTO (ME)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
L'asma è infiammazione e il solo broncodilatatore non basta per cui è necessario utilizzare uno spray più pratico che contenga ambedue anche cortisone e che il dosaggio e il tempo sia adeguato a togliere l'infiammazione dei bronchi.
Faccia buon uso dei farmaci e vedrà che tutto si sistema e respirerà senza più dispnea.