Utente 446XXX
Salve,
volevo chiedere un parere.
Mia madre ha quasi 60 anni, e un paio di settimane fa è stata ricoverata in ospedale per uno pneumotorace ed operata due volte, la prima con l'anestesia locale, la seconda con l'anestesia totale. La seconda volta è stato necessario rimuovere una parte del polmone, immagino perché ritenuto ormai troppo compromesso. La diagnosi dopo l'esame istologico è di un enfisema polmonare bolloso subparietale importante. Da quando mia madre ha subito l'operazione è spesso affaticata, anche per nulla, e anche parlare spesso le provoca il fiatone. Non fuma da molti anni. So che è una patologia progressiva e per questo mi chiedevo, data la diagnosi e date le due operazioni subite che, a quanto ci è stato detto, sono state indispensabili per evitare il peggio, da quanto tempo, più o meno, è presente l'enfisema? Ovviamente per una stima precisa servono esami specifici, ma data la situazione e i vari eventi mi chiedevo se fosse possibile ipotizzare in linea di massima. Grazie mille per la cortesia.
[#1] dopo  
Dr. Luciano Solaini
20% attività
20% attualità
8% socialità
RAVENNA (RA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Gentile utente
da quanto ha esposto sembra che sua madre sia stata una forte fumatrice fino a poco tempo fa e il fumo, come noto, espone a patologie polmonari quali la BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva) che si complica in enfisema e patologie tumorali. Esistono poi enfisemi bollosi congeniti che possono dare segno della loro presenza solo nell'età adulta.
E' chiaro quindi che non è facile esprimere un giudizio di quando l'enfisema di sua madre si è manifestato; certo è che se fosse congenito il fumo avrebbe peggiorato notevolmente la funzionalità respiratoria di sua madre. L'enfisema da fumo si instaura lentamente nel tempo , anche decenni.
Al momento attuale se il quadro respiratorio è peggiorato le consiglierei di rivolgersi dove è stata operata poiché, da quel che riferisce sul tipo d intervento, non dovrebbe avere avuto una così significativa riduzione del parenchima polmonare funzionante. Almeno una radiografia del torace è fortemente consigliata.
Cordiali saluti