Utente 446XXX
Buona giornata Dottore!

Le scrivo perché da Agosto 2016 ho avuto una calaziosi all'occhio destro nella palpebra superiore internamente.
Dopo diverse cure e anche un problema allergico che ho mostrato al Dermatologo, sono riuscita a risolvere, grazie all'intervento con il quale hanno rimosso il calazio rimasto (che era giá diventanto cista).
Due settimane fa mi é venuto un orzaiolo nello stesso occhio, ma nella palpebra inferiore internamente. Si é riassorbito da solo.

Ora...scrivo perché nella parte superiore dell'occhio mi é rimasto un rossore.
Tutti gli oculisti che ho visto (4 in totale) ed il chirurgo che mi ha fatto l'operazione, mi dicono di non preoccuparmi, che non é niente di grave, ma a me non convince il rossore.
Dall'ultima visita di mercoledi' scorso, mi é stato confermato di non avere piu' calazi né orzaioli, ma a fronte dell'operazione una vena nella palpebra superiore é rimasta ingrossata e il chirurgo dice che é anche per quello che la palpebra esternamente é rossa.
Inoltre mi ha detto che comunque é rimasto un segno di infiammazione che é forse determinato da un eczema nella parte cartilaginosa.

A me quello che pare strano é che nemmeno con le gocce e creme Tobradex agli steroidi, il problema si risolva.
Ho provato a fare anche cure piu' naturali come l'agopuntura, ma non ha risolto il problema.
Cosa potrei fare ancora?
Io sono una persona che fa sport, che vive una vita regolata. Non ho mai avuto nulla di simile e non penso di avere ereditato ció dalla mia famiglia, perché non ricordo episodi di calaziosi o orzaioli,ma desidero a questo punto poter capire cosa fare per migliorare questo problema.
Aggiungo che non ho dolori, né pruriti. Nulla di tutto ció.

Grazie in anticipo per l'aiuto.
[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
purtroppo dopo la rimozione la pelle rimane sempre più delicata e quindi si arrossa facilmente. potrebbe usare delle creme idratanti e delle salviette per la pulizia del bordo palpebrale, quindi niente farmaci nè cortisonici nè antibiotici.
qualcosa che idrati e le renda la superficie più pulita.
[#2] dopo  
Utente 446XXX

Iscritto dal 2017
Buona giornata Dr. Munno, Grazie per la risposta e mi scuso per averla letta solo ora.
Nel frattempo, ho fatto ultimo controllo e ho avuto la conferma di non avere piu' calazi né orzaioli.
La cosa buffa é che controllando anche l'occhio sinistro, il Dottore si é accorto che avevo un presunto orzaiolo, che mi ha tolto con la punta di un ago da siringa nell'esatto momento in cui l'ha visto.
Ero molto felice.
Senonché, mi alzo stamane e vedo che nel fatidico occhio destro, palpebra superiore, spunta un puntino bianco.Ho una brutta presunzione.
Proprio dopo l'ultima visita, avevo iniziato a fare i lavaggi palpebrali con lo shampoo, pensavo di esserne fuori...
Ovvio che mi rifaró visitare. Peró penso giá che mi faranno riniziare con il Tobradex, che alla fine sto usando da molto tempo ed essendo farmaco streoideo, non é che mi piaccia tanto. Ma é possibile che sia l'unica cosa che si puó usare?
Mi chiedo anche, ma a questo punto, non sarebbe per me meglio provare a fare un lavaggio del canale lacrimale per vedere di disintossicare la parte?
Grazie in anticipo per un' ulteriore risposta e per i Suoi commenti.