Utente 910XXX
salve ho 22 anni da quasi 3 ho problemi di erezione sono gia stato in cura e per 1 anno mi hanno fatto prendere viagra da 100 ogni giorno ma non andava bene perche dava pochissimi risultati e poi sono svenuto 2 volte quindi mi diete levitra ma non faceva per niente effetto e molto spesso mi sanguinava il naso dopo mi diete cialis che ho provato in tutti i dosaggi e faceva effetto ma non al 100% e accusavo sempre mal di testa e un acutissimo dolore all'occhio destro ma mentre facevo sesso mi venne una fitta al quore che mi immobilizzo la spalla e mi portarono in ospedale dissero che non era un infarto ma mi tennero sotto osservazione e quindi passai 2 anni a prendere questi tipi di pillole OGNI GIORNO alla fine mi diete il caverject per quasi un anno OGNI GIORNO. con il caverject avevo erezioni al 90% ma mi è venuta una curvatura verso sinistra che a volte c'era e a volte no ma mi disse che non c'era niente mentre c'è perchè mi sono fatto anche le foto, da allora abbandonai l'andrologo e ho ricominciato a prendere cialis da 20 ogni giorno e sto ogni giorno male ma è l'unica cosa che mi permette di avere un rapporto sessuale che pero peggiora sempre piu' perchè ho erezioni molto flaccide e non durature e a volte la curvatura non mi consente la penetrazione Ma ultimamente il pene mi sta diventando sempre piu' piccolo storto e duro ma non in erezione ma tengo a precisare che in passa per piu di 4 anni ho fatto uso di cocaina,haschis,crak ed ecstasy. Vorrei dire che solo adesso è diventato anche un po un problema psicologico se qualcuno è in grado di aiutarmi ve ne saro' grado perchè adesso non ce la faccio veramente piu' sia psicologicamente che fisicamente a prendere questi farmaci. Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,nel Suo post c'e' il concentrato di cio' che non si dovrebbe fare...
Stento a credere,e non lo credo,che sia stato seguito da un andrologo esperto,in quanto tutto cio' che racconta e' privo di un razionale medico.
Ricordo,infatti,che,in tutti i campi della medicina prima si pone una diagnosi e poi si prescrive una terapia.A questo punto il consiglio che Le offro e' quello di consultare un esperto andrologo che,facendo un passo indietro,sappia
inquadrare a 360 gradi il Suo problema,tenendo ben presente la Sua anamnesi remota.Cordialita'.

[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egregio signore,
complimenti per la sopportazione. Mi permetta di rinforzare le parole del mio colllega ed amico Pierluigi Izzo, poichè delle volte sentire dare torto a chi ti cura per un anno da scompensi.
Vada da un collega esperto ed abbandoni tale prescrittore.
[#3] dopo  
Utente 910XXX

Iscritto dal 2008
grazie mille per avermi risposto pero' SENZA OFFESA io ho semplicemente detto i fatti che mi sono successi non ho detto che è colpa dell'andrologo pero' per essere piu' precisi io sin dalla prima visita ho sempre chiesto quale fosse la causa del mio problema e lui mi disse che era un fatto psicologico e che sarebbe passato, solo dopo il primo anno decise di fare una visita diciamo piu specifica vedendo con una specie di microfono quanto sangue passava nel mio pene in erezione e constato' che era del 70% in meno e continuo' a farmi prendere le pillole etc.. fissandomi appuntamenti a 3 mesi di distanza. a mio parere lui si era basato sul fatto psicologico ma questo puo essere diventato dopo il primo anno e non all'inizio. Io sono sempre stato contrario alle pillole etc. Guardate io non so veramente piu che fare ormai sono quasi 3 anni che prendo farmaci senza ottimi risultati ma fisicamente non ce la faccio piu mi fanno stare male, solo il caverject funzionava ottimamente ma a forza di fare punture ogni giorno mi si è storto. Vorrei tornare ad avere la mia vita sessuale come prima anche perchè adesso sto iniziando ad avere disagi con la mia ragazza. sono fidanzato con la stessa ragazza da quasi 5 anni. Comunque vi ringrazio infinitamente se magari sareste disposto a farmi una visita lei, io non sapevo nemmeno chi fosse un andrologo fino alla prima visita. Scusatemi se scrivo un po troppo e grazie mille.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

confermo che la sua storia merita un approfondimento. A 22 anni, viagra tutti i giorni, Cialis,...caverjet...Grossa attività sessuale, grosse spese!
Perchè non cerca di ricominciare tutto da capo cercando di capire quale sia la causa dei suoi problemi e come affrontarla in maniera organica e corretta
A Latina stessa potrebbe trovare validi specialistii.
cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro Signore,
mi permetta una chiave lettura alle nostre rispostre dirette. Vede una condotta terapeutica del genere è fuori da ogni grazia divina, e non parliamo di protocolli terapeutici validati.
Pertanto apra il nostro indirizzario o quello della società italiana di andrologia e troverà specialisti a denominazione di origine controllata.
Faccia sapere che la mseguiamo con affetto e se permette curiosità.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
a tutte le indicazioni ed i suggerimenti già ricevuti, se desidera poi avere ancora più informazioni dettagliate su questa tematica le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com