Utente 152XXX
Buongiorno dottori,
premetto che da sempre ho la pelle molto chiara, sono bionda e con gli occhi chiari.
Da qualche anno dopo la prima esposizione solare estiva manifesto la comparsa sulle gambe di macchie bianche molto estese. D'inverno non sono visibili (forse perché sono molto chiara), ma dopo l'esposizione appaiono e non hanno una forma ben precisa. In questo momento guardandomi ad occhio nudo alla luce naturale rilevo delle mineme se non quasi impercettibili discromie (ma non so se sono realmente obiettiva o se si tratta di una mia convinzione).
In ogni caso ricordo la prima volta che si solo manifestate. Qualche anno fa dopo essermi esposta troppo al sole con conseguente scottatura. Sin da subito appena rientrata a casa da quella giornata (incosciente) mi sono accorta di una grossa macchia bianca sulla coscia (sembrava quasi una striscia).
Ora a distanza di anni quando mi espongo tornano quelle grandi macchie (di recente anche un po' sulle braccia). Ragione per cui dopo la prima esposizione estiva (solo per verificare la presenza di queste macchie) ho smesso di prendere il sole.
Ora, vorrei sapere se esiste qualche patologia con queste caratteristiche. Con tutta onestà non credo che si tratti di vitiligine nè del caratteristico "fungo da mare".
vi ringrazio per l'attenzione.
Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

il fungo di mare non credo c'entri nulla: al mare, quando la pelle si abbronza, le lesioni ipocromiche o acromiche di ogni genere possono evidenziarsi.

Non posso ovviamente essere vincolante da qui, ma l'ipotesi di una "ipocromia lenticolare" o vitiligo lenticolare (che non è la classica vitiligine - patologia autoimmunitaria) ma più semplicemente una modalita di foto-invecchiamento della pelle, non è destituita di fondamento.

chiarisca tutto con il dermatologo di sua fiducia

cari saluti
Dr Laino