Utente 447XXX
Salve, sono qui per un parere riguardante l'arrossamento dei testicoli. Non sono ben sicuro se sia la categoria pertinente o meno ma spero possiate consigliarmi ugualmente. Circa sei mesi fa feci una visita dermatologica e mi fu diagnosticata una tinea cruris ( anche se da quanto ne avevo capito poteva essere collegata con la candida), insomma avevo arrossamento prurito e desquamazione sullo scroto e all'interno cosce. Dopo circa due tre mesi di terapia, tra piccole recidive riuscii a guarire del tutto. Mi ritrovo ad oggi però con i testicoli perennemente arrossati, senza sintomi, prurito, rigonfiamenti o altro ma solo con un rossore limitato allo scroto che sembra a tratti farsi più evidente e a momenti ''schiarire'', ripeto senza alcun fastidio, solo un arrossamento. Vorrei sapere se devo preoccuparmi e in tal caso come agire se fosse qualche altra possibile infiammazione o se è una semplice conseguenza della micosi avuta precedentemente che ha reso la pelle sensibile, non so. Grazie mille in anticipo, cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

si la sede adatta è quella dermatologico venereologica:

da qui non possiamo far diangosi ma dirle di non allarmarsi e procedere con un controllo dermatologico appena le sarà possibile anche per chiarire se è una condizione fisiologica o patologica

per approfondimenti legga pure un mio articolo

http://www.medicitalia.it/blog/dermatologia-e-venereologia/2170-scroto-perche-fatto-arrossarsi-desquamare-dare-prurito.html

cari saluti

Dr Laino
[#2] dopo  
Utente 447XXX

Iscritto dal 2017
Dunque nessun allarmismo ma necessita di essere chiarita. Vi ringrazio per la prontezza della risposta dottore, cari saluti.